"Documenti e green pass": addetta ai controlli presa per il collo e scaraventata a terra

Documenti e green pass: addetta ai controlli presa per il collo e scaraventata a terra
Altri dettagli:
Today.it INTERNO

La lavoratrice ha riportato un trauma cranico a causa della caduta, con prognosi di 8 giorni. Afferrata per il collo e scaraventata a terra.

Con una repentina tecnica che ricordava quelle delle arti marziali, l'uomo l'avrebbe poi scaraventata a terra facendole sbattere la testa con forza sul pavimento.

E tutto solo per aver chiesto il green pass ad un uomo che stava per imbarcarsi con la propria compagna. (Today.it)

Se ne è parlato anche su altre testate

Come Fit Cisl Fvg – si legge in una nota – condanniamo fermamente ogni forma di violenza ed esprimiamo tutta la nostra solidarietà alla lavoratrice che è stata vittima di un gesto ingiustificabile. (TriestePrima)

"In questa fase è importante garantire la sicurezza dei lavoratori ai quali è demandato il controllo dei green pass, così come da parte delle istituzioni e della politica è necessario un messaggio fermo, senza esitazioni e ambiguità su obbligatorietà dei vaccini e green pass, che inevitabilmente lasciano spazio a violenze non tollerabili" (Il Friuli)

Stiamo riscontrando e segnalando continui casi di aggressioni verbali nei confronti dei lavoratori front line non solo in aeroporto, ma nel trasporto pubblico locale e nei treni. "Non è possibile – conclude Pittelli – che chi svolge correttamente il proprio lavoro diventi un bersaglio (UdineToday)

Chiede il Green pass a un viaggiatore prima del volo, dipendente scaraventata a terra in aeroporto

Il motivo dell'aggressione è la richiesta del green pass a una coppia di passeggeri all'imbarco per Londra. Ieri è accaduto in aeroporto, ma abbiamo segnalazioni anche dai treni e temiamo le stesse reazioni anche sugli autobus" (Rai News)

Stiamo riscontrando e segnalando continui casi di aggressioni verbali nei confronti dei lavoratori dell’aeroporto, del trasporto pubblico locale e dei treni. (Fanpage.it)

Stiamo riscontrando e segnalando continui casi di aggressioni verbali nei confronti dei lavoratori dell’aeroporto, del trasporto pubblico locale e dei treni. “Non è possibile – conclude Pittelli – che chi svolge correttamente il proprio lavoro diventi un bersaglio (ilgazzettino.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr