Omicidio Vannini, confermati i 14 anni per Ciontoli. Il padre: «Giustizia è fatta, domani porterò i fiori sulla sua tomba»

Omicidio Vannini, confermati i 14 anni per Ciontoli. Il padre: «Giustizia è fatta, domani porterò i fiori sulla sua tomba»
Open INTERNO

Diventano quindi definitive le condanne a 14 anni per Antonio Ciontoli, e a 9 anni e 4 mesi per la moglie Maria Pezzillo e i figli Martina e Federico.

«Sono contento che finalmente è stata fatta giustizia per Marco.

Dopo sei anni la Cassazione ha scritto la parola fine sulla vicenda giudiziaria, convalidando la sentenza d’appello bis.

Ciontoli è stato condannato per omicidio con dolo eventuale e il resto della famiglia per concorso anomalo. (Open)

La notizia riportata su altre testate

È la prima reazione della mamma di Marco Vannini, Marina, visibilmente commossa dopo la sentenza della Cassazione. I cartelli che hanno esposto stamattina, e che chiedevano "Giustizia per Marco" sono stati corretti in "Giustizia è fatta". (Il Giornale di Vicenza)

Ora giustizia è fatta”, sono state le parole dei genitori “Ci siamo battuti per sei anni, la paura c’è sempre ma ci abbiamo creduto fino alla fine. (Il Fatto Quotidiano)

La Corte di Cassazione ha confermato la condanna a 14 anni per Antonio Ciontoli per la morte di Marco Vannini, il 21enne ucciso da un colpo di pistola nella notte tra il 17 e il 18 maggio 2015 mentre era a casa della fidanzata a Ladispoli, sul litorale romano. (Corriere TV)

Omicidio Marco Vannini, Cassazione conferma le condanne alla famiglia Ciontoli

Definitive le condanne a 14 anni per Antonio Ciontoli e a 9 anni e 4 mesi per la moglie, Maria Pezzillo, e i figli Federico e Martina, la fidanzata di Marco. La quinta sezione penale della Cassazione ha confermato la sentenza d’appello bis riguardo l’uccisione di Marco Vannini (Younipa - il blog dell'Università degli Studi di Palermo)

In primo grado Ciontoli avrà 14 anni di carcere mentre in secondo scenderà a cinque con la motivazione che si era trattato di un omicidio colposo. Mentre nove anni di carcere, in quella che è parsa una condanna corale della famiglia Vannini, sono stati inflitti, sempre nell’appello bis, a moglie e figli, inclusa Martina. (Corriere della Sera)

La quinta sezione penale della Cassazione, presieduta da Paolo Antonio Bruno, ha confermato la sentenza d’appello bis, del 30 settembre scorso, che aveva condannato Ciontoli per omicidio con dolo eventuale e il resto della famiglia per concorso anomalo. (BlogSicilia.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr