Russia, esplosione nella miniera in Siberia: c’è un sopravvissuto, morti oltre 50 lavoratori

Fanpage ESTERI

A perdere la vita sono state quindi oltre cinquanta persone.

Il problema delle miniere in Russia. La miniera di Liztvyazhnaya è stata inaugurata nel 1956 ed è di proprietà della società SDS-Ugol con sede nella città di Kemerovo.

In passato è stata teatro di vari incidenti, tra cui quello del 1981 in cui morirono cinque persone e quello del 2004 che causò 13 morti

La dinamica resta da chiarire, ma secondo gli investigatori ci sarebbe stata una esplosione di gas a metano causata da una scintilla. (Fanpage)

Su altre fonti

Il dolore dei famigliari delle vittime. Dall’incidente e per tutto l’arco di tempo delle attività di soccorso molti famigliari delle vittime si sono radunati intorno alla miniera per avere informazioni sui propri cari Al momento dell’incidente a lavorare nella miniera c’erano circa 287 persone, alcuni risulterebbero ancora intrappolati. (Thesocialpost.it)

L’incidente è avvenuto in una miniera di carbone di Listvyazhnaya, in Siberia. Conta più di cinquanta morti il bilancio del drammatico incidente avvenuto in una miniera in Siberia, dove si è verificata una violenta esplosione ad una profondità di circa 250 metri. (News Mondo)

Come spiegato dall'amministratore della miniera all'agenzia Interfax, tutti i soccorritori, in campo per salvare i dispersi, sono stati "urgentemente evacuati, poiché la concentrazione di gas potrebbe provocare un'esplosione". (Quotidiano.net)

Come riferito dal governatore del Kemerovo Sergei Tsivilev, con loro non è stato possibile instaurare linee di comunicazione: i lavoratori morti sono dunque in totale 52. Incidente in una miniera in Siberia: si indaga sulle cause. (Notizie.it)

Il direttore della miniera e altri due dirigenti sono stati arrestati, secondo quanto riferito dalla commissione che sta indagando sull’incidente Il bilancio iniziale dell’incidente era di 11 morti, con 35 persone rimaste intrappolate nel sottosuolo e successivamente dichiarate morte. (il Fatto Nisseno)

Le operazioni di salvataggio sono state revocate ieri a causa della minaccia di un'esplosione di metano. L'uomo è stato portato in ospedale, ha aggiunto il governatore della regione di Kemerovo Sergey Tsivilev. (Ticinonline)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr