Edf, titolo crolla dopo revoca guidance Da Reuters

Investing.com ECONOMIA

Il gruppo ha anche revocato la propria guidance per gli utili e ha ridotto le attese per la produzione d'energia nucleare, dopo aver esteso la sospensione di un quinto reattore nucleare a causa di problemi tecnici.

REUTERS/Pascal Rossignol. PARIGI (Reuters) - Il titolo Edf, utility controllata dallo stato francese, ha perso terreno dopo che la Francia ha ordinato a Edf di vendere più energia nucleare a basso costo ai rivali minori, per limitare l'aumento dei prezzi dell'elettricità nel paese. (Investing.com)

Ne parlano anche altri giornali

Edf, il colosso dell’energia controllato dallo Stato francese, sta cedendo pesantemente terreno questa mattina in Borsa. L’andamento trascina anche i titoli di altri Paesi tra cui la utility italiana Enel, in regresso di più del 2%. (La Stampa)

Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute. Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno. (Borsa Italiana)

In seguito all'annuncio, Edf ha anche ritirato il proprio target sul rapporto tra i ndebitamento finanziario netto ed Ebitda. La vera brutta notizia, sottolineano gli esperti, è invece il taglio della produzione nucleare per il 2022 di 30 terawattora a 300-330 a causa dello stop di cinque reattori, che secondo Ubs avrà un effetto negativo misurabile in 2,2 euro per azione. (Il Sole 24 ORE)

I prezzi del gas Intanto il prezzo del gas continua a salire con l’inasprirsi delle tensioni tra Russia e Ucrania Il titolo, venerdì mattina, ha lasciato sul terreno il 25% del valore di Borsa, a 7,88 euro. (Corriere della Sera)

EDF ha comunicato un potenziale impatto di circa 8,4 miliardi di euro ai prezzi di fine 2021 oppure di 7,7 miliardi ai prezzi di gennaio 2022. Tra le opzioni possibili potrebbe esserci quella di un aumento di capitale. (Finanzaonline.com)

(Teleborsa) - Électricité de France (EDF), la maggiore azienda produttrice e distributrice di energia in Francia, ha emesso un profit warning e ritirato la gudiance sugli utili per il 2022 dopo che il governo ha annunciato che l'aumento dei prezzi dell'energia quest'anno sarebbe rimasto limitato al 4% e che il gruppo dovrà vendere più energia nucleare ai rivali. (ilmessaggero.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr