Tangenti e mascherine per gli amici, arrestato il sindaco di Opera

Tangenti e mascherine per gli amici, arrestato il sindaco di Opera
Notizie - MSN Italia INTERNO

Il sindaco di Opera, nei primi mesi della pandemia, avrebbe anche distribuito a stretti congiunti e a dipendenti comunali circa 2.000 mascherine chirurgiche che la Città metropolitana e la Protezione Civile avevano destinato alle locali Rsa e farmacia comunale.

L'inchiesta - coordinata dai Procuratori Aggiunti, Alessandra Dolci e Maurizio Romanelli, e dai Sostituti Silvia Bonardi e Stefano Civardi, e condotta dal Nucleo Investigativo dell'Arma -è stata avviata nel febbraio 2020. (Notizie - MSN Italia)

Su altre fonti

Mascherine per familiari e dipendenti comunali e amici quando durante la pandemia non si trovavano. Per le accuse di corruzione e altro contenute nell’ordinanza ai domiciliari, sono coinvolti a vario titolo anche il capo dell’ufficio tecnico di Opera, Rosaria Gaeta, fidanzata di Nucera. (Gazzetta del Sud)

Secondo le indagini, in totale, sono state da lui indebitamente 'distratte' 2.880 mascherine, prevalentemente alla farmacie comunali che avrebbero dovuto distribuirle alla popolazione ma, in più occasioni, come testimonierebbero anche delle intercettazioni, anche alla rsa presente nella frazione di Noverasco (Milano) (Rai News)

Talvolta invece era il sindaco a chiedere le mascherine, come durante un colloquio telefonico proprio con il direttore di una Rsa: “Come stai direttore, come sei messo a mascherine? (Radio Lombardia)

Sindaco arrestato: ex moglie, mi dai mascherine per i miei?

Il primo cittadino di Opera, Antonino Nucera, avrebbe fornito indebitamente anche mascherine a famigliari e dipendenti comunali amici quando durante la pandemia non si trovavano. (Nord Milano 24)

Oltre che il primo cittadino di Opera, i carabinieri del Comando Provinciale di Milano hanno arrestato anche la dirigente dell’Ufficio Tecnico del Comune e tre imprenditori del settore edile. Nei mesi più bui dell’emergenza covid per la Lombardia, il sindaco di Opera, Antonino Nucera, avrebbe tolto la fornitura di 2000 mascherine alle Rsa e alle farmacie per destinarle a stretti congiunti e dipendenti comunali. (Notizie.it)

Così chiedeva, intercettata dai carabinieri, l'ex moglie del sindaco di Opera (Milano) Antonino Nucera, arrestato e posto ai domiciliari, oggi, insieme alla dirigente dell'ufficio tecnico del Comune e ai tre imprenditori per una vicenda di appalti e corruzione. (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr