Cosa cambia con il nuovo digitale terrestre e come verifico che la tv è compatibile

idealista.it/news ECONOMIA

Il passaggio al nuovo digitale terrestre comincia con una prima fase in cui la scelta tocca alle singole emittenti.

La Rai ha deciso di trasmettere in Mpeg4 solamente i canali specialistici (Rai 4, Rai 5, Rai Movie, Rai YoYo, Rai Sport+ HD, Rai Storia, Rai Gulp, Rai Premium e Rai Scuola), mentre quelli generalisti resteranno visibili in Mpeg2.

Lo stesso farà Mediaset (passano al nuovo standard TgCom 24, Mediaset Italia 2, Boing Plus, Radio 105, R101 Tv e Virgin Radio Tv). (idealista.it/news)

La notizia riportata su altre testate

Ma anche quelli in grado di supportare la nuova tecnologia potrebbero non ricevere vari canali Rai e Mediaset ad alta definizione (oltre il 500, per intenderci), pur essendo di ultima generazione. Nessun allarme, è sufficiente effettuare una nuova sintonizzazione dell'apparecchio. (IL GIORNO)

Nuovo digitale terrestre, la codifica è un flop. Altro che alta definizione in arrivo, come da qualche fonte (anche istituzionale) era stato dichiarato, il nuovo digitale terrestre sembra procedere addirittura nel verso opposto. (il Giornale)

"Attualmente molti televisori continueranno a vedere normalmente la tv - spiega il venditore -. In parole povere, molti italiani saranno obbligati a comprare un decoder o a cambiare direttamente la vecchia tv. (LiberoQuotidiano.it)

Infatti, la rottamazione può essere effettuata direttamente dai rivenditori consegnando al momento dell’acquisto la tv obsoleta Lo switch-off del digitale terrestre è entrato nel vivo a partire da ieri, dando inizio a un periodo di transizione che durerà fino al 2023. (LA NAZIONE)

Ricordiamo che il Governo inoltre ha stanziato dei fondi per il BONUS TV, un incentivo per l'acquisto di nuovi apparecchi televisivi Nello specifico si tratta di Rai 4, Rai 5, Rai Movie, Rai Yoyo, Rai Sport + Hd, Rai Storia, Rai Gulp, Rai Premium, Rai Scuola, Tgcom24, Mediaset Italia 2, Boing Plus, Radio 105, R101 Tv e Virgin Radio Tv. (iLMeteo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr