RIFORMA PENSIONI/ L’appello Cida sulla flessibilità con la complementare

RIFORMA PENSIONI/ L’appello Cida sulla flessibilità con la complementare
Il Sussidiario.net INTERNO

DONA ORA CLICCANDO . . RIFORMA PENSIONI/ Tridico e la Quota 100 targata Draghi

A nostro avviso dall’analisi manca il fattore ‘previdenza complementare’, quel famoso ‘secondo pilastro’ che può soddisfare le esigenze di flessibilità del lavoratore, senza compromettere l’equilibrio dei conti pubblici.

RIFORMA PENSIONI/ Sbarra (Cisl): accesso flessibile alla pensione a partire da 62anni. (Il Sussidiario.net)

Ne parlano anche altre fonti

Di. Pensione a 63 anni: le opzioni potrebbero essere più di una, attenzione a scegliere la più conveniente. Da un lato potrebbe andare in pensione subito con la quota 100 avendo raggiunto sia i 62 anni di età che i 38 anni di contributi. (Orizzonte Scuola)

Fosse così, il costo annuo dell'opzione volontaria scenderebbe a 1,2 miliardi, per poi toccare un nuovo picco di 4,7 miliardi di euro nel 2027. Sappiamo bene che Quota 100 "morirà" a fine anno ma non c'è ancora nessuna certezza sulla riforma delle pensioni: si moltiplicano le ipotesi ma non è stata presa ancora nessuna decisione. (ilGiornale.it)

Inoltre, effettuare un dimezzamento delle addizionali regionali e comunali per i redditi fino 40.000 € nonché attuare l’indicizzazione piena al 100% delle pensioni agganciate all’inflazione reale. (Il Sussidiario.net)

Pensione con le regole Fornero: quanti contributi serviranno in futuro

Detto questo, per sfruttare l’APE social per smettere di lavorare prima occorre rientrare in una delle categorie previste. La pensione anticipata lavoratrici per smettere prima senza penalizzazioni. Per quel che riguarda invece la pensione anticipata donne, per smettere di lavorare prima senza le penalizzazioni previste dalla misura Opzione Donna, attualmente servono due requisiti (InvestireOggi.it)

Ormai ogni anno che passa fa sì che l’importo medio delle pensioni scenda di circa 50 € al mese. Negli anni successivi, progressivamente, si cominciarono ad avere le prime conseguenze negative che avrebbero portato dopo 25 anni effetti devastanti. (Pensioni Per Tutti)

Non sono attese variazioni, però, per gli anni di contributi richiesti, i quali restano stabili a 20 anni. Ci sono delle situazioni, però, in cui anche i contributi richiesti per l’accesso alla pensione potrebbero essere di più rispetto a oggi. (Money.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr