Continuità territoriale, Ita e Volotea si danno battaglia davanti al Tar - L'Unione Sarda.it

L'Unione Sarda.it ECONOMIA

Il vettore low cost spagnolo aveva deciso di ricorrere ai giudici amministrativi dopo che stato escluso dal bando per la mancanza di alcuni requisiti formali ritenuti fondamentali dalla commissione di gara (documenti).

Tre i ricorsi totali presentati dalle due compagnie, uno per ciascuna delle rotte messe a bando.

Rotte che sono state poi assegnate a Volotea, ma tramite procedura negoziata

La compagnia nata dalle ceneri di Alitalia era stata invece esclusa dal bando d'urgenza per una carenza di "requisiti tecnici per partecipare". (L'Unione Sarda.it)

Se ne è parlato anche su altri media

Per entrambe le compagnie aeree si tratta di tre ricorsi, uno per ciascuna delle rotte messe a bando e poi assegnate a Volotea, a partire dal 15 ottobre, ma con successiva procedura negoziata. Il vettore low cost spagnolo aveva deciso di ricorrere ai giudici amministrativi dopo che stato escluso dal bando per la mancanza di alcuni requisiti formali ritenuti fondamentali dalla commissione di gara (documenti). (La Nuova Sardegna)

Un avvento improvviso che ha costretto la compagnia spagnola a rivedere alcuni passaggi e ad aggiungerne altri. Niente di strano, perlomeno fino a quando Volotea non ha esordito sulla continuità territoriale della Sardegna. (La Nuova Sardegna)

Meno voli equivalgono a meno persone, meno persone equivalgono a meno lavoro, meno lavoro equivale a minori opportunità e meno reddito Simulazione di una prenotazione di un volo in continuità territoriale dal sito di Volotea. (SardiniaPost)

Si inizia dalla scelta della destinazione e delle date: una volta nell’home page del sito Volotea, entrambe le richieste possono essere soddisfatte compilando la barra su sfondo bianco subito sotto il nome della compagnia. (La Nuova Sardegna)

Nei primi dieci giorni di voli, la low cost ha operato in perfetto orario la stragrande maggioranza dei suoi collegamenti, raggiungendo un tasso di puntualità altissimo (Otp-15 95%) negli scali di Cagliari, Alghero e Olbia. (L'Unione Sarda.it)

Nei primi 10 giorni di voli, la low cost ha operato in orario la stragrande maggioranza dei suoi collegamenti, raggiungendo un tasso di puntualità pari al 95% negli scali di Cagliari, Alghero e Olbia. (YouTG.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr