Il Ministro Speranza firma l'ordinanza, la Campania è ufficialmente in zona gialla. Ecco cosa cambia - Positanonews

Il Ministro Speranza firma l'ordinanza, la Campania è ufficialmente in zona gialla. Ecco cosa cambia - Positanonews
Positanonews INTERNO

A differenza del passato la zona gialla comporta molte meno restrizioni.

A fare la differenza è Super Green Pass.

Chi è vaccinato o guarito dal Covid potrà accedere a cinema, teatri, bar, ristoranti, utilizzare mezzi pubblici, ma anche palestre, musei, piscine, alberghi.

Tutte attività dalle quali saranno esclusi coloro che hanno solo il Green Pass “base”, quello cioè che si ottiene con il semplice tampone, ottenibile cioè con il semplice tampone

Alla luce del flusso dei dati del monitoraggio Iss, ministero della Salute e Regioni, il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato l’ordinanza che porta la Campania in zona gialla a partire da lunedì 17 gennaio. (Positanonews)

Su altri giornali

La Sicilia si salva e resta in "zona gialla", nonostante tutti i parametri siano da "arancione". Difficile dire se il picco sia stato già raggiunto, ma da un paio di giorni - almeno i nuovi casi - sembrano essere in calo. (MessinaToday)

Lo ha detto il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto. A dirlo è stato il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, ospite di Sky Tg24-Skyline. (Quotidiano online)

“Ci siamo trovati di fronte una posizione incomprensibile e offensiva del governo nazionale rispetto alla Regione Campania – ha sottolineato – Il Governo ha impugnato l’ordinanza della Regione Campania sulle scuole alle 22.15 di domenica sera, le scuole si aprivano il lunedì. (Metropolis)

Covid: la Campania passa in zona gialla da lunedi

Entrambi i parametri superano le soglie per finire in zona arancione che sono: il 20% di posti in terapia intensiva occupati dai pazienti Covid e il 30% dei posti nei ricoveri ordinari. Ulteriori restrizioni sono previste in caso di zona arancione. (AreaNapoli.it)

Il passaggio da zona bianca a zona gialla è determinato dal raggiungimento dei tassi di occupazione al 10% per le terapie intensive e al 15% per i reparti ordinari. Alla luce del flusso dei dati del monitoraggio di Istituto superiore di sanità (Iss), ministero della Salute e Regioni, il ministro Roberto Speranza ha firmato l'ordinanza che porterà la Valle d'Aosta in arancione e la Campania in zona gialla. (NapoliToday)

Questa settimana segna il ritorno della zona arancione, che mancava dalla scorsa primavera, ma anche la riduzione ulteriore di zone bianche: vi sono rimasti solo Basilicata, Molise, Puglia, Sardegna e Umbria Le Regioni che passano in zona gialla e in zona arancione da lunedì 17 gennaio hanno superato le rispettive soglie in terapia intensiva e area medica. (Salernonotizie.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr