Ristoranti aperti a cena, Bonaccini e Salvini in un insolito asse Lega-Pd

Ristoranti aperti a cena, Bonaccini e Salvini in un insolito asse Lega-Pd
Today.it INTERNO

“È ragionevole il discorso di Salvini quando dice di introdurre una maggiore flessibilità per alcune categorie, laddove i rischi sono minori.

Fa piacere trovare consenso trasversale su una proposta di assoluto buonsenso, che salvaguardi sia il diritto alla salute che il diritto al lavoro.

Non sono parole di un alleato di Centrodestra, tutt’altro, sono frasi di Stefano Bonaccini, presidente della Conferenza delle Regioni, che scioglie, quanto meno nel centrosinistra, il tabù della riapertura dei ristoranti anche a cena. (Today.it)

La notizia riportata su altri giornali

"Se c'è un problema a Brescia intervieni in provincia di Brescia, non fai un lockdown nazionale da Bolzano a Catania. Milano, 23 febbraio 2021 - La strana alleanza Salvini-Bonaccini si consuma al tavolo di un ristorante (chiuso a cena). (IL GIORNO)

Si può andare dalle 5 alle 22 e sempre rimanendo all’interno del proprio comune. E dunque si può andare in due persone, anche con i figli minori di 14 anni, pure se la casa è abitata. (RTL 102.5)

Il governatore dell’Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, giudica "ragionevole" la proposta del leader leghista Matteo Salvini, "laddove nel territorio non si hanno troppi rischi di contagio". "Invochiamo da mesi un cambio di passo, chiedendo che i ristoranti possano aprire la sera – afferma Lucio Paesani, presidente regionale Mio – (il Resto del Carlino)

Perché il partito del lockdown inizia a perdere pezzi

"Dove le cose vanno in maniera migliore si può provare a dare un po' di ossigeno, dove ci sono meno rischi, a queste attività", concorda il presidente dell'Emilia-Romagna e della conferenza delle Regioni, parlando martedì all'Aria che tira, su La7. (RiminiToday)

Sulla stessa linea di Salvini sul tema delle riaperture il presidente dell’Emilia-Romagna e della Conferenza delle Regioni Stefano Bonaccini. A favore delle riaperture dei ristoranti si è espresso anche il ministro delle Politiche agricole Stefano Patuanelli (Virgilio Notizie)

Oltre, ovviamente, al M5s, che si ostina a rivendicare gli immaginari successi di Giuseppe Conte nel contenimento dell’epidemia. Dunque, da un lato riaperture parziali dei settori più colpiti dalla crisi, dall’altro lockdown solo chirurgici (Nicola Porro)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr