Farmacie in preallarme per i tamponi rapidi: è boom di prenotazioni

La Stampa INTERNO

Le inquietudini rimandano al futuro prossimo: ovvero alle richieste da parte si soggetti non vaccinati, a vario titolo, che dal 15 ottobre per accedere ai luoghi di lavoro hanno bisogno di sottoporsi al test, peraltro a loro spese

Parliamo dei test rapidi antigenici, servizio fornito dal 60 per cento degli esercizi: ad oggi, sulla piattaforma dedicata, ne sono già stati registrati 1,1 milioni, quindi 100 mila a settimana (per la cronaca, a fine agosto erano 30 mila) e 20 mila al giorno. (La Stampa)

Su altre fonti

Tamponi a 5 euro a Palau. Il Poliambulatorio, inoltre, ha comunicato che effettuerà un servizio settimanale, che si articolerà in tre giorni senza prendere appuntamento. (Gallura Oggi)

Non sono validi per il rilascio del Green Pass, invece, i test salivari che si possono acquistare autonomamente anche al supermercato. Quali sono i tamponi validi per il Green Pass e quanto costano. (Fanpage.it)

Le Farmacie private territoriali di comunità – spiega ancora Giotti - diffuse in maniera capillare su tutto il territorio aretino, dando seguito alla normativa nazionale e regionale, si sono quindi rese disponibili in una percentuale del 60 per cento del totale delle Farmacie private del nostro territorio, come centri di accesso prossimale, agevole e immediato, all’effettuazione dei test anti-Covid anche per favorire un efficace, sicuro quanto indispensabile tracciamento pandemico”. (LA NAZIONE)

Inoltre stiamo predisponendo un secondo spazio per i tamponi che insieme al primo dovrebbe consentirci una risposta adeguata alla richiesta”. Analogamente fiducioso il titolare della Farmacia Matteucci a Macerata: "Offiremo un tampone gratuito ogni quattro pagati, il tutto a 15 €. (Picchio News)

Farmacie pubbliche. Situazione molto simile anche per le farmacie comunali pubbliche Farmacie private. «Siamo già organizzati, perché di tamponi se ne fanno già molti, però abbiamo chiesto a tutte le farmacie nostre associate di fare un ulteriore sforzo per aumentare il servizio – spiega Pietro Gueltrini, titolare della farmacia San Biagio di Ravenna e presidente di Federfarma Ravenna –. (Corriere Romagna)

Tra privato e pubblico ci sono ancora alcuni milioni di lavoratori senza vaccino. Oggi Beppe Grillo ha lanciato una proposta per fare in modo che lo Stato paghi i tamponi ai lavoratori senza vaccino. (Today.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr