Scoppio e incendio nel cuore di Torino, brucia una mansarda: due feriti, per uno la prognosi è riservata

Scoppio e incendio nel cuore di Torino, brucia una mansarda: due feriti, per uno la prognosi è riservata
La Repubblica INTERNO

Torino, fiamme divorano mansarda dopo esplosione: due feriti. Le condizioni di uno dei feriti sembrano più serie: l'altro è salito da solo in ambulanza.

Dicono sia scoppiata una bombola", dice una donna ferma in via Garibaldi.

La zona tra via Corte d'Appello, via Bellezia e via Garibaldi è chiusa.

Precauzionalmente anche gli uffici del palazzo comunale che affacciano su via Bellezia sono stati evacuati

Due persone sono rimaste ustionate nell'esplosione avvenuta in una mansarda di via Bellezia 7 angolo via Corte d'Appello, nel cuore del centro storico di Torino. (La Repubblica)

Su altri giornali

I roghi hanno indotto le autorità a chiudere parte della “Ruta 40”, l’autostrada più lunga del Paese che collega l’Argentina settentrionale e meridionale attraverso la catena montuosa delle Ande. (LaPresse)

A scopo precauzionale, gli uffici comunali più vicini sono stati fatti evacuare e i dipendenti sono ora in strada. Sul posto stanno operando anche i vigili urbani e la polizia (Ansa)

Il rogo ha creato una colonna di fumo ben visibile da diverse zone della città. Incendio a Torino a pochi passi dal Comune, fiamme in una mansarda in via Corte d'Appello: a causare l'incendio che si è sviluppato al terzo piano di una palazzina sarebbe stata un'esplosione. (leggo.it)

AVIS, PALMERI (POLO): “CALO DONAZIONI SANGUE STA CREANDO PROBLEMI, APPELLO A COMUNI LOMBARDI”

Feriti due giovani che vi abitavano, un palestinese e un tunisino, ora ricoverati all'ospedale Cto: uno è in prognosi riservata, l'altro ha una prognosi di trenta giorni. Un boato, poi le fiamme e una nube nera sopra i tetti di Torino. (ilmattino.it)

Intanto, il fumo si sta alzando nel cielo ed è visibile anche a distanza. Sul posto stanno operando anche i Vigili urbani e la polizia (Gazzetta del Sud)

Come POLO inviamo un appello a tutti i Comuni lombardi affinché supportino con azioni e iniziative la raccolta e le attività di AVIS per garantire l’autosufficienza a livello nazionale e territoriale e contrastare i rischi derivanti dalla carenza di scorte di sangue e di emoderivati. (MI-LORENTEGGIO.COM.)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr