Autorità spagnole indagano su un viaggio di Djokovic a Marbella da non vaccinato

Autorità spagnole indagano su un viaggio di Djokovic a Marbella da non vaccinato
Sputnik Italia SPORT

L'evento è stato ritardato senza spiegazioni per più di un'ora e alla fine il 34enne 20 volte vincitore di trofei dello Slam è stato sorteggiato al primo turno con il connazionale Miomir Kecmanovic.

Sputnik Italia [email protected] +74956456601 MIA „Rosiya Segodnya“ 252 60. 2022. Sputnik Italia [email protected] +74956456601 MIA „Rosiya Segodnya“ 252 60. Notiziario. it_IT. Sputnik Italia feedback. (Sputnik Italia)

La notizia riportata su altre testate

di Paolo Franci Laggiù, a fondo campo di una vicenda sempre più intricata, Nole Djokovic si difende strenuamente. E cioè che se ne sia andato in giro nel suo Paese nonostante fosse risultato positivo al Covid. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

La rivelazione è stata riportata in anteprima da The Sunday Morning Herald e The Age. Ma anche di potenziali tamponi falsi che potrebbero non solo vedergli nuovamente negato il visto, ma addirittura aprirgli le porte del carcere. (Il Giornale d'Italia)

Questa risposta ha immediatamente scatenato l’indignazione sui social media, con molte critiche all’atteggiamento del numero uno del mondo, che si è tolto la maschera per il servizio fotografico, con l’Associazione internazionale dei giornalisti di tennis che ha voluto rilasciare una dichiarazione per condannare la situazione e lasciare un messaggio. (LiveTennis.it)

La Serbia scarica Djokovic: “Nessuno è autorizzato a violare l’isolamento”

Non penso mai alla malafede di qualcuno finché non viene provata, bisogna capire se la documentazione di Djokovic è valida. Poi ha aggiunto: “Dalla Serbia non ha preso la macchina ed è andato in Croazia, è andato in Australia ed evidentemente per andare fino lì ha avuto qualche rassicurazione. (Tennis World Italia)

La decisione del governo che ha l’ultima parola sul caso non è comunque detto che arrivi in tempi così rapidi Il primo ministro australiano Scott Morrison ha dichiarato che il governo non ha ancora deciso se annullare il permesso di ingresso del tennista serbo. (Il Sole 24 ORE)

Si complica la situazione di Novak Djokovic, impegnato in Australia in una battaglia legale per rimanere a Melbourne, nonostante non sia vaccinato, e giocare gli Australian Open che partono lunedì. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr