Twitter, vittorie e sconfitte di Jack Dorsey

Wired Italia ECONOMIA

Il secondo addio da Twitter. Ciò che forse potrebbe stupire, soprattutto chi non segue da vicino le vicende della Silicon Valley, è che questo è il secondo addio di Jack Dorsey da Twitter.

Non solo: Dorsey lascerà attorno a maggio anche il suo posto in consiglio di amministrazione, rinunciando quindi a svolgere il ruolo di presidente, o qualunque altra posizione, per “dare a Parag tutto lo spazio di cui ha bisogno”. (Wired Italia)

La notizia riportata su altre testate

Jack Dorsey ha rassegnato con effetto immediato le dimissioni da amministratore delegato di Twitter, che ha fondato insieme a Biz Stone nel 2006. (DDay.it - Digital Day)

E li dona in beneficenza”. Jack Dorsey è stato ripagato, sul piano finanziario, per il suo duro lavoro. “Da Twitter ai servizi finanziari: il miliardario Jack Dorsey lancia la sua banca”. “Jack Dorsey vende il suo primo tweet per $ 2,9 milioni con gli Nft. (Forbes Italia)

Chi è Parag Agrawal, il nuovo CEO di Twitter. Il nuovo CEO Parag Agrawal è entrato a far parte dell'azienda nel 2011 come ingegnere pubblicitario, assumendo infine il titolo di CTO nel 2018. (TIMgate)

Eppure da ieri sera, la voce del suo abbandono come CEO sta facendo il giro del globo. Notizia shock in casa Twitter: Jack Dorsey è attualmente CEO del noto social network e di Square, la sua società di pagamenti digitali. (Android Italy)

Le prime avvisaglie, cinque anni fa, quando annunciò che twitter avrebbe eliminato il limite dei 140 caratteri. Un numero che sembra enorme, ma che a confronto con quello dei rivali spiega molte cose. (il Giornale)

Aggiungendo poi: “Il nostro ruolo è quello di servire una sana conversazione pubblica e le nostre mosse riflettono cose che riteniamo portino a una conversazione pubblica più sana”. Chissà quanto questo influenzerà le scelte di Twitter nel merito di una “libertà di parola” che ha subito già parecchi contraccolpi negli ultimi anni (Il Primato Nazionale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr