Coronavirus, l’Oms: «Il peggio deve arrivare». Un team in Cina per scoprirne l’origine

Coronavirus, l’Oms: «Il peggio deve arrivare». Un team in Cina per scoprirne l’origine
LaC news24 LaC news24 (Salute)

«La questione che tutti i paesi dovranno affrontare nei prossimi mesi – aggiunge- è la convivenza con questo virus.

Avremo bisogno ancor di più di resilienza, pazienza, umiltà e generosità nei prossimi mesi.

Se ne è parlato anche su altri media

Lo ha riferito il direttore generale dell'Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, nel consueto briefing sul Covid-19. Nei prossimi mesi avremo bisogno di ancora più resilienza, pazienza e generosità", ha poi ribadito, sottolineando come “a livello globale la pandemia stia crescendo". (Sky Tg24 )

E’ il momento, per tutti noi, per riflettere sui progressi compiuti e sulle lezioni apprese”, afferma ancora. In tutto il mondo abbiamo visto atti di resilienza, solidarietà, gentilezza, ma anche disinformazione e politicizzazione della pandemia”, osserva. (Younipa - il blog dell'Università degli Studi di Palermo)

Negli ultimi sei mesi l'Oms e i suoi partner hanno lavorato senza sosta per aiutare tutti i Paesi a prepararsi e a rispondere al nuovo virus". Nei prossimi mesi avremo bisogno di ancora più resilienza, pazienza e generosità, perché a livello globale la pandemia sta ancora crescendo". (L'Unione Sarda.it)

Mi dispiace dirlo ma con questo ambiente e in queste condizioni, noi temiamo il peggio. editato in: da. (Teleborsa) – “Il peggio deve ancora arrivare. (QuiFinanza)

La pandemia ha tirato fuori il meglio e il peggio dell’umanità”. Il nostro messaggio non riguarda nessun Paese in particolare ma riguarda tutto il mondo”, il messaggio. (Live Sicilia)

«La domanda più difficile a cui dare una risposta - ha aggiunto il direttore - è come convivere con il virus. Mi dispiace dirlo ma con questo ambiente e in queste condizioni, noi temiamo il peggio. (Corriere TV)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr