Novak Djokovic, Australia annulla visto: rischia espulsione

Novak Djokovic, Australia annulla visto: rischia espulsione
Adnkronos SPORT

Djokovic potrebbe essere nuovamente condotto al Park Hotel di Melbourne o in un'altra struttura che ospita persone entrate in Australia senza un visto regolare

La decisione del ministro Hawke, però, rischia di portare all'espulsione dell'atleta.

Il tennista, confinato al Park Hotel di Melbourne, in tribunale ha ottenuto un'ingiunzione dalla corte federale che lo ha autorizzato a rimanere in Australia. (Adnkronos)

Su altre testate

Al terzo turno, però, potrebbe fare capolino Carlos Alcaraz, 18 anni, testa di serie numero 31, astro nascente del tennis mondiale. jokovic sì o Djokovic no? (AGI - Agenzia Italia)

Djokovic – che non è vaccinato – rischia di non poter entrare in Australia per 3 anni. Le news di oggi sul caso Nole Djokovic in Australia: i legali del tennista domani prepareranno l'appello contro l'espulsione di Nole. (Fanpage)

Stefanos Tsitsipas ha parlato senza mezzi temini del serbo dicendo. Vuoi ritrovare in un unico portale tutto il meglio dello spettacolo, della tv, dei social e della vita dei VIP? (La Lazio Siamo Noi)

Djokovic in Australia, news di oggi: l’espulsione è sospesa. Governo cancella visto, si deciderà domenica

Il ministro dell’Immigrazione, Alex Hawke, ha deciso di revocare il visto al tennista serbo che dunque sarà espulso dal Paese, sebbene possa ancora decidere di presentare un nuovo ricorso. "Oggi ho esercitato il mio potere ai sensi della legge sull'immigrazione per cancellare il visto del signor Novak Djokovic per motivi di salute e ordine, sulla base del fatto che ciò fosse nell’interesse pubblico - si legge in una nota del ministro - Nel prendere questa decisione, ho considerato attentamente le informazioni fornitemi dal Ministero dell’Interno, dalla Australian Border Force e dal signor Djokovic. (Gazzetta di Parma)

La decisione del ministro costerà l’espulsione dal paese e la non possibilità di rientrare in Australia per tre anni L’Australia ora rischia di espellere Djokovic che di conseguenza non potrebbe disputare lo Slam dopo dieci giorni di polemiche. (Tuttogossipnews -)

La prima panchina di Luigi Radice è quella del Monza, in serie C, nella stagione 1966/1967, conquistando subito la promozione in cadetteria. Il 15 gennaio 1935, a Cesano Maderno, nasce Luigi Radice. (Calcio In Pillole)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr