Boris Johnson perde il testo del discorso dagli industriali, e parla di Peppa Pig World

Boris Johnson perde il testo del discorso dagli industriali, e parla di Peppa Pig World
Quotidiano.net ESTERI

"Ieri ho visitato il Peppa Pig World, cosa che dovremmo fare tutti", ha iniziato di punto in bianco il premier tra l'incredulità della platea.

", come riportato da diversi media britannici

Londra, 22 gennnaio 2021 - Esilarante Boris Johnson che ha perso il filo del discorso e si è salvato parlando del parco divertimenti Peppa Pig World.

Il premier britannico stava intervenendo davanti alla Confederation of British Industry, la Confindustria inglese, quando ha iniziato a rovistare negli appunti che teneva in mano, e intanto prendeva tempo parlando. (Quotidiano.net)

Su altri media

Gov Uk Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista.it «Il mondo di Peppa Pig è proprio il mio tipo di posto: strade sicure, disciplina nelle scuole, forte enfasi nei sistemi di trasporto». (Il Messaggero)

Alzi le mani chi c’è stato – ha domandato Boris Johnson agli imprenditori seduti in platea che lo stavano ascoltando -. Ladies & Gentlemen, the Prime Minister: pic.twitter.com/83kfv8NtHo — William Kedjanyi (@KeejayOV3) November 22, 2021. (next)

Alzi le mani chi c’è stato», spiega davanti ai giornalisti e industriali “attoniti” e anche divertiti. TRATTATO DEL RINALE/ La "Frantalia" è un rischio per tutta l'Europa. IL “PEPPA PIG SPEECH” DI BORIS JOHNSON (Il Sussidiario.net)

Battute, riferimenti al parco di Peppa Pig e a Mosè: il bizzarro (e criticato) discorso di Boris Johnson…

Una certa preoccupazione e anche rabbia all'interno del partito di maggioranza, nei confronti del comportamento altalenante di Johnson è ad ogni modo innegabile. Fino ad arrivare a paragonarsi indirettamente a Mosè parlando di green economy. (il Giornale)

di Luigi Ippolito, corrispondente da Londra. Il premier cita Peppa Pig, Lenin Mosè. «Ieri sono andato – ha detto – come tutti dobbiamo fare, al Mondo di Peppa Pig», che è un parco dei divertimenti dedicato alla celebre maialina dei cartoni animati. (Corriere della Sera)

E, per di più, per aver chiesto all’uditorio se avesse mai visitato un’attrazione per ragazzi lontana centinaia di chilometri “e sei ore di macchina” dal posto in cui si trovava. Un discorso punteggiato di battute e invenzioni retoriche, in classico stile Boris Johnson, ma con un tasso di bizzarria che stavolta ha fatto storcere il naso a più d’uno. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr