Scuola: ottimismo eccessivo? - Lanuovasavona.it

Lanuovasavona.it INTERNO

Il gruppo consiliare Linea condivisa prende atto con sollievo che pare esserci un numero adeguato di insegnanti di sostegno per questo anno scolastico, e si augura che le ipotesi positive che sono state elencate in commissione, siano fattive e rispettate

Devo ammettere però che non riesco a condividere l’eccessivo ottimismo che mi è parso emergere dalla riunione, poiché continuo ad avere la percezione, interloquendo con genitori, insegnanti e dirigenti scolastici, che la situazione sia comunque più complessa”. (Lanuovasavona.it)

Su altre fonti

Domani quindi si parte non solo con il 100% della presenza ma anche con il 90% degli insegnanti definitivi” “Domani è una giornata importante, soprattutto per gli studenti perché la scuola riparte al 100%” – afferma l’assessore regionale alle scuola Ilaria Cavo ad un giorno dall’inizio del nuovo anno scolastico. (Genova24.it)

Sotto quest’ultimo profilo, l’ostacolo da superare è costituito dalle resistenze di chi non vuole sottoporsi alla vaccinazione, adducendo le più strampalate giustificazioni ed invocando le teorie più improbabili e prive di qualunque fondamento scientifico. (LeggoCassino.it)

Lunedì è suonata la campanella per la maggior parte degli studenti d’Italia, di ogni ordine e grado. Sappiamo che è fondamentale stare vicino alle famiglie che ne hanno bisogno e che non riescono nemmeno a fare la spesa o a comprare il materiale scolastico per i propri figli. (QFiumicino.com)

. » Leggi tutto “Sognavo di poter un giorno fondare una scuola in cui si potesse apprendere senza annoiarsi, e si fosse stimolati a porre dei problemi e a discuterli; una scuola in cui non si dovessero sentire risposte non sollecitate a domande non poste; in cui non si dovesse studiare al fine di superare gli esami” scriveva Karl Popper nell’ormai lontano 1974 in “La ricerca non ha fine”. (Liguria 24)

“Speriamo in un anno in presenza”. I professori si dicono ottimisti e incoraggiati dall’entusiasmo mostrato dai ragazzi (Prima Tivvù)

Una scuola che riparte con le regole Covid: mascherine, distanziamento, controllo della temperatura per gli studenti e possesso del green pass per docenti e personale scolastico. E riparte con i tamponi a campione, i prossimi test salivari nelle medie ed elementari e il green pass anche per i genitori e chiunque entri in una scuola. (LA NAZIONE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr