Etna, cos'è il magma primitivo e cosa succede nel profondo del vulcano

Etna, cos'è il magma primitivo e cosa succede nel profondo del vulcano
La Sicilia INTERNO

Di nuovo nel 2007-2008 con un volume di magma "primitivo" che è arrivato circa un mese dopo l’inizio dell’eruzione di fianco del 2008-2009, nel 2013 e nel 2015

"Primitivo" è un termine usato dai vulcanologi per riferirsi a quei magmi la cui composizione è poco cambiata rispetto a quella del mantello terrestre dove si sono formati.

E’ quanto emerge dai primi esami eseguiti dall’Istituto internazionale di geofisica e vulcanologia-Osservatorio etneo (Ingv-Oe) di Catania sui vetri della colata lavica. (La Sicilia)

Su altre fonti

La localizzazione della sorgente permane al di sotto del cratere di sud-est a una quota di circa 2.800 metri. Un nuovo incremento della frequenza e della intensità dell'attività stromboliana, accompagnata da emissione di cenere, è stato registrato nella notte nel cratere di sud-est dell'Etna, con lancio di materiali fino a un'altezza di circa 300 metri. (Sky Tg24 )

Contemporaneamente si sono formate due piccole colate laviche, l'una in direzione della desertica Valle del Bove e l'altra in direzione sud-ovest. Catania - L'Etna è un vulcano carico di energia interna che la notte scorsa dopo la mezzanotte ha dato vita generato getti di lava alti fino a mille metri sopra il cratere di Sud-Est. (RagusaNews)

E’ quanto emerge dai primi esami eseguiti dall’Istituto internazionale di geofisica e vulcanologia-Osservatorio etneo (Ingv-Oe) di CATANIA sui vetri della colata lavica. (il Fatto Nisseno)

Meteo CRONACA DIRETTA VIDEO: ETNA in ERUZIONE, Forti BOATI e Fontane di LAVA ALTISSIME. Le IMMAGINI

Durante questa attività ha avuto inizio un secondo trabocco lavico dalla bocca della sella, alimentando un flusso lavico diretto verso sud-ovest. La localizzazione della sorgente permane al di sotto del Cratere di Sud-Est ad una quota di circa 2. (La Sicilia)

Le IMMAGINI. L’Etna è tornata ad eruttare tra la serata di Lunedì 22 e la notte di Martedì 23 febbraio, si tratta del quinto parossismo in una settimana. L’incremento dell’attività stromboliana è stato registrato dall’Ingv a partire dalla mezzanotte di Martedì 23 Febbraio. (iLMeteo.it)

Il fenomeno è stato visibile, grazie alla cielo limpido della serata, anche dalla Calabria, mentre i boati sono stati avvertiti fino a Lentini. Meteo CRONACA DIRETTA VIDEO: ETNA in ERUZIONE, Forti BOATI e Fontane di LAVA ALTISSIME. (iLMeteo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr