Festival di Venezia 2021: i commenti a caldo di Paolo Sorrentino e Michelangelo Frammartino

Festival di Venezia 2021: i commenti a caldo di Paolo Sorrentino e Michelangelo Frammartino
ComingSoon.it INTERNO

Condividere così in maniera costante, dopo tanti anni, penso sia di grande aiuto.

I commenti subito dopo la premiazione della vincitrice, Audrey Diwan, di Paolo Sorrentino e Michelangelo Frammartino.

Parole commosse, dette dopo aver avuto una pausa di emozione che ha toccato il cuore di molte persone, a Venezia come davanti ai televisori.

C’erano così tanti bellissimi film che è stato difficile decidere

È stata la mano di Dio ha vinto il Gran Premio della giuria, il secondo per importanza, al Festival di Venezia 2021. (ComingSoon.it)

Ne parlano anche altre fonti

Qui l’elenco completo di tutti i i vincitori della 78° Mostra del Cinema di Venezia: Sorrentino si commuove sul palco di Venezia 78: il video. Nel suo discorso, spazio anche per ringraziare Diego Armando Maradona, ispirazione poetica del film: “Che ci crediate o no questo è il più grande premio, ottenere che Maradona vi ringrazi“. (Thesocialpost.it)

Già, perché alla fine si torna sempre lì, all’altare di “san” Maradona, che Sorrentino ringrazia più di San Gennaro (peraltro citato in incipit del film.) e ad ogni piè sospinto, compreso nel momento più dorato della sua carriera quando vinse l’Oscar per La Grande Bellezza. (Il Fatto Quotidiano)

Paolo Sorrentino. Il Leone d'Oro è andato a "L’événement", mentre "È stata la mano di Dio" ha conquistato il Gran Premio della giuria. La 78esima Mostra Internazionale del cinema di Venezia si è conclusa ieri sera con le premiazioni. (LaPresse)

Giletti: ” Cari napoletani gli scudetti non si vincono a settembre. La Juve ha giocatori abituati a vincere sempre”

Ci vorrà tempo per capire cosa gli ha lasciato la pellicola. «Ci vorrà tempo per capirlo, sono piuttosto rallentato. (IlNapolista)

Anche È stata la mano di Dio, il film di Sorrentino, cerca di rispondere a questa istanza, appellandosi a una frase paradossale. È stata la mano di Dio, però, non è un film autobiografico (e basta), e nemmeno è un film su Maradona. (doppiozero)

Come i tifosi dell’Atalanta: sotto pressione – spiega Giletti- so che non è un gran momento per la Juve, ma va anche detto che non ho mai visto vincere scudetti a settembre o ad agosto. Molti calciatori della Juventus sono abituati a vincere sempre, ma devono capire che bisogna essere uomini prima che calciatori (napolipiu.com – Calcio Napoli Notizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr