Apple AirTag: un falla rende questi dispositivi un arma per gli stalker

Apple AirTag: un falla rende questi dispositivi un arma per gli stalker
Per saperne di più:
Tecnoandroid SCIENZA E TECNOLOGIA

In sostanza, gli AirTag di Apple sono delle armi per stalker a un costo veramente bassato e di facile accesso per chiunque

Gli AirTag possono anche essere pericolosi però se usati come dispositivo per tenere sotto controllo qualcuno e per questo ci sono dei sistemi di difesa.

Ci sono scenari in cui questi tre giorni diventano inutili.

Apple: il pericolo degli AirTag. Un’organizzazione che si occupa di combattere la violenza contro le donne ha sottolineato che gli AirTag di Apple possono essere usati per rintracciare vittime ignare senza al tempo stesso attirare la loro attenzione. (Tecnoandroid)

Se ne è parlato anche su altre testate

Secondo alcuni leaker l'azienda a stelle e strisce si starebbe alleando con Samsung per dotare iPhone 13 di una super fotocamera. Quello che sappiamo su iPhone 13. (Today.it)

Si sa, utilizzare prodotti Apple è uno status symbol fin dagli esordi. Gli AirTag permettono di localizzare i vari oggetti con precisione millimetrica e un’interfaccia utente immediata e performante (Tech4Dummies)

【Lunga durata】 - Costruita in una batteria Ni-MH ricaricabile - Funziona fino a 8 ore con una carica completa di luce solare. Durante il giorno, le luci solari giardino vengono caricate automaticamente per 6-8 ore alla luce solare sufficiente. (Calcio .video)

AirTag, il nuovo tracker Apple per ritrovare gli oggetti smarriti

Cos'è "Altro". Su iOS (e iPadOS) è possibile verificare quanto spazio è rimasto libero nel telefono (o nel tablet) andando a guardare dentro la app di sistema "Impostazioni" nella "Generali" e dentro "Spazio iPhone" (o iPad). (La Stampa)

Il disappunto degli utenti potrebbe indurre Apple ad adottare ulteriori misure al fine di garantire una maggiore privacy agli utenti ma al momento il dibattito non trova soluzioni davvero efficaci Gli utenti ignari di avere accanto un Apple AirTag potranno rintracciarlo grazie al loro iPhone che segnalerà automaticamente la presenza di un dispositivo non autorizzato così da avvisare l’utente ed esortarlo a procedere con la disattivazione. (Tecnoandroid)

Apple in questo è stata geniale: sfruttando la rete di iPhone e iPad presente in ogni angolo della Terra è riuscita a rendere questo gioiellino, dal costo di 35 euro, il tracker perfetto per qualsiasi tipo di oggetto. (NewSicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr