Lagarde: “È presto per chiudere il Pepp”

Yahoo Finanza ECONOMIA

PREMUATURA USCITA DA PEPP. Non è ancora il momento di parlare di una “exit strategy dal Pepp perché è troppo presto”.

“Il Consiglio direttivo ha approvato all’unanimità la dichiarazione introduttiva mentre c’è stata qualche divergenza su alcuni aspetti analitici, come il ritmo degli acquisti del Pepp”, ha concluso Christine Lagarde

Lagarde: “È presto per chiudere il Pepp”. L’inflazione attesa a +1,9%, tornerà a scendere agli inizi del 2022, “con il raffreddamento della corsa dei prezzi dell’energia”. (Yahoo Finanza)

La notizia riportata su altre testate

Al riguardo la presidente Lagarde ha confermato che sussistono ancora preoccupazioni intorno al mondo crypto currency e alla mancanza di informazioni tali da permettere un corretto inquadramento normativo del mondo crypto asset e che la strada da percorrere in questo senso sembra ancora lunga. (FX Empire Italy)

La maggior parte degli analisti non si aspetta novità, ma sarà importante seguire le nuove time su inflazione e crescita nella zona euro e le dichiarazioni di Lagarde per intuire l'evoluzione della politica della Bce. (Yahoo Finanza)

Per questi motivi la Bce ha deciso di mantenere una linea di politica monetaria molto accomodante, nonostante la valutazione dei rischi sullo scenario economico sia ora tornata bilanciata e non più "al ribasso". (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Saipem si aggiudica contratto in Brasile per 1,3 mld dollari

Ltd (Dsme), una delle principali imprese sudcoreane di costruzioni navali e offshore, si è aggiudicata un contratto da Petróleo Brasileiro (Petrobras) per la costruzione di una unità galleggiante di produzione e stoccaggio (Fpso), denominata P-79, per lo sviluppo del campo offshore di Búzios in Brasile. (LaPresse)

Secondo il Wall Street Journal, che ha analizzato i dati della Johns Hopkins University, in meno di sei mesi il virus ha ucciso 1.883.325 persone, quasi tremila in più rispetto a tutto il 2020, quando le vittime erano state 1.880.510. (Yahoo Finanza)

(LaPresse) – La Banca d’Italia si allinea ufficialmente all’ottimismo di altre istituzioni come Fmi, Istat e Commissione europea e rivede al rialzo i ritmi di crescita in Italia. Milano, 11 giu. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr