Gruppo Volkswagen: 830 milioni per la class action tedesca

AlVolante AlVolante (Economia)

DOPO 5 ANNI - Lo scandalo Dieselgate, che risale al 2015, quando il Gruppo Volkswagen ha ammesso di aver utilizzato, nelle centraline di alcune sue vetture, un software illegale per alterare i test antinquinamento sui motori diesel, finora è costato alla compagnia tedesca più di 30 miliardi di euro tra aggiornamenti software, multe e indennizzi.

Se ne è parlato anche su altre testate

In Germania Volkswagen cerca di chiudere i conti del dieselgate con un accordo con i consumatori tedeschi della Verbraucherzentrale-Bundesverband (Vzbz). C’è da capire se l’accordo trovato in Germania sarà il primo di una serie anche per il resto dei clienti europei del gruppo Volkswagen. (Quotidiano Motori)

Volkswagen e Vzbv, l'associazione tedesca per la tutela dei consumatori, hanno raggiunto un accordo presso il tribunale regionale di Braunschweig in merito al risarcimento degli automobilisti coinvolti nello scandalo delle emissioni: Volkswagen pagherà una cifra pari complessivamente a 830 milioni di euro per risarcire i propri clienti tedeschi per i danni subiti dalla vicenda del Dieselgate. (Italia Oggi)

Lo ha annunciato a Berlino l'associazione federale centrale delle associazioni di tutela dei consumatori (Vzbv). Sulla questione dei risarcimenti per il dieselgate è stato raggiunto "un accordo globale" tra Volkswagen e le organizzazioni dei consumatori, dopo il fallimento dei precedenti colloqui. (Giornale di Sicilia)

Altroconsumo: “Chi è stato leso deve essere risarcito”. A seguito di specifici controlli si scoprì infatti che i clienti statunitensi erano stati ingannati, in quanto i valori espressi dai gas di scarico delle Volkswagen importate erano stati taroccati. (Italia Sera)

È giunto il momento che tutti gli automobilisti che sono stati lesi da Volkswagen ricevano un giusto risarcimento. Come Altroconsumo diamo voce ad oltre 75.000 consumatori che hanno aderito alla nostra class action e che a maggior ragione adesso si aspettano di arrivare il più presto possibile ad una soluzione”. (Autoappassionati.it)

I dettagli saranno resi noti nel pomeriggio di oggi. Lo ha reso noto il tribunale superiore di Braunschweig che ha mediato la conciliazione nei giorni scorsi. (tvsvizzera.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.