Stop al distanziamento sui treni. Il no di Speranza: «Abbiamo bisogno di continuare sulla linea della prudenza»

Stop al distanziamento sui treni. Il no di Speranza: «Abbiamo bisogno di continuare sulla linea della prudenza»
Corriere TV Corriere TV (Interno)

Stessa linea anche per i mezzi pubblici e i treni delle linee urbane e extra urbane della Lombardia.

La linea del ministro della Salute ribadita nell'intervista al Tg1 | CorriereTv. Da due giorni sui treni a lunga percorrenza Trenitalia e Italo è permesso nuovamente viaggiare senza rispettare il distanziamento.

Ne parlano anche altre fonti

Le norme di sicurezza anti-Covid (IL LIVE DEL 2 AGOSTO) sui treni non sono cambiate. Come si può vedere nel video, tutti i posti sono occupati e il distanziamento non esiste. (Sky Tg24 )

Tornano lievemente sotto 1 la Lombardia (0,96) e il Piemonte (0,87). Nonostante l'alto numero di focolai la situazione resta stabile per quanto riguarda l’indice di contagio Rt nazionale, che si mantiene sotto l’1 (0,98). (Fanpage.it)

Nel giro di mezza giornata i treni ad alta velocità sono partiti tutti pieni e tornati a posti alterni, in tanti sono rimasti a piedi. E il Veneto va oltre: è consentita l'occupazione di tutti i posti, sia seduti che in piedi, con l'obbligo di mascherina e disinfezione delle mani. (Il Messaggero)

è DIETROFRONT! Alla luce di ciò, i treni continueranno a viaggiare con le stesse regole finora applicate senza alcuna deroga". (iL Meteo)

recuperali. La registrazione è gratuita e ti consente la lettura di n. 3 articoli ogni 7 giorni. Non hai ancora un account? (Il Manifesto)

Speranza dice quindi "no ai convogli pieni". (Il Lametino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr