La Formula 1 censura la discussione tra Verstappen e Hamilton nel retro-podio: cosa si sono detti

Sport Fanpage SPORT

La Formula 1 censura la discussione tra Verstappen e Hamilton nel retro-podio: cosa si sono detti Quanto avvenuto nella sala d’attesa prima del podio nel GP del Canada di Formula 1 2022 ha destato grandi perplessità quando il dialogo tra Verstappen e Hamilton è stato censurato con l’audio che è stato disattivato improvvisamente.

Nel mentre un silenzio audio di circa 15 secondi nel quale si vede Hamilton parlare mentre Verstappen un po' imbarazzato si gira verso la telecamera prima di rispondere qualcosa. (Sport Fanpage)

Se ne è parlato anche su altre testate

Siete d’accordo con noi? Molto bene anche Sainz, che firma la miglior gara della stagione e Hamilton che artiglia un podio che, per come si è messo il campionato, vale una vittoria. (Tuttosport)

Ad un certo punto l'audio è stato disattivato per poi essere riattivato qualche secondo più tardi quando ormai i tre piloti avevano già cambiato argomento. avallando quanto detto poco prima da Carlos Sainz che aveva sottolineato la pericolosità di un dosso presente sul tracciato di Montreal. (ilGiornale.it)

Non riteniamo che Sainz abbia in realtà grandi responsabilità, almeno per quanto riguarda la gara. Abbiamo letto, infatti, nelle parole dette da Mattia Binotto dopo la gara un atteggiamento nuovo, molto più “agonisticamente cattivo” rispetto alla prima fase di stagione (FormulaPassion.it)

Bocciati, invece, Haas, AlphaTauri e McLaren. Molto bene anche Sainz, che firma la miglior gara della stagione e Hamilton che artiglia un podio che, per come si è messo il campionato, vale una vittoria. (Autosprint.it)

Il modo migliore per celebrare il traguardo dei 150 GP in carriera. Non gli funzionava la radio chissà da quanto, ma non se ne è nemmeno accorto, preso com'era a guardare gli specchietti, a spingere a fondo per tenere a bada Sainz. (Autosprint.it)

Vi siete persi la nuova puntata di DopoGP, l'approfondimento di Automoto. Non si può dire che Sainz non abbia provato ad agguantare quella prima vittoria in carriera che gli sfugge da oltre 150 GP. (Automoto.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr