Olimpia Milano-Virtus Bologna, finale scudetto: le V nere vincono 77-83

Corriere della Sera SPORT

È della Virtus Segafredo Bologna il primo acuto della finale scudetto.

La squadra di coach Djordjevic prosegue il proprio percorso netto nei playoff (7-0), sbanca il Forum di Assago (83-77) in gara1 e ribalta il fattore campo.

(foto Ciamillo\Castoria)

Una gara che Bologna comanda per 33’ con un grande Teodosic (19 punti, 7 assist e 8 falli subiti) prima di concedere un parziale di 12-0 che riporta Milano in gara (70-72 al 36’): nel finale sono soprattutto una tripla di Markovic e un sottomano di Belinelli a spegnere le velleità di rimonta dell’Olimpia, a cui non bastano i 16 punti di LeDay e Rodriguez. (Corriere della Sera)

Su altre fonti

7 Giugno 2021. Le parole di Ettore Messina. Ettore Messina è preoccupato dopo la seconda sconfitta con la Virtus Bologna: "Noi ci abbiamo messo impegno, ma abbiamo fatto fatica". "Tutte le volte che abbiamo giocato con loro, anche prima dell’arrivo di Belinelli, abbiamo sempre lottato punto a punto. (Sportal)

Mercoledì continua quindi la serie in Emilia-Romagna, con la squadra di Messina che dovrà cancellare il pessimo 33% (20/60) dal campo che è costato carissimo in questa gara-2 La Virtus Segafredo ritorna però sul parquet con un’incredibile efficacia difensiva, tornando in vantaggio e difendendolo con due stoppate consecutive davvero pregevoli. (Sport Mediaset)

Noi tutte le volte che abbiamo giocato con loro, incluso prima che arrivasse Marco Belinelli, abbiamo giocato tutte partite punto a punto, non li abbiamo mai asfaltati In queste prime due partite la Virtus è sembrata più fresca e Milos Teodosic ha letteralmente dominato. (OA Sport)

La Virtus passa 83-72 al Forum in gara 2, infiammando il centinaio di sostenitori sparsi in tribuna, e raddoppia il vantaggio nella serie, con la possibilità di chiudere i conti con le due partite alla Segafredo Arena. (Rai Sport)

«Abbiamo chiesto alla squadra di muovere più il pallone, di entrare, scaricare, abbiamo costruito bene ma con poche gambe in difesa e per tirare con le percentuali necessarie». Nessun “attacco” ai giocatori come in gara-1 insomma: «Ci siamo impegnati. (Sportando)

Usciti per cinque falli: Shields, Teodosic Note - Tiri liberi: Milano 21/26, Virtus Bologna 14/15. (la Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr