Gli rubano il robot e scrive ai poliziotti di Bardonecchia: "Aiutatemi a ritrovare il giocattolo"

Gli rubano il robot e scrive ai poliziotti di Bardonecchia: Aiutatemi a ritrovare il giocattolo
Altri dettagli:
TorinoToday INTERNO

Sotto il piede c'era scritto "Matteo", anche se scolorito.

Stanotte non ho chiuso occhio perché mi manca il mio giocattolo".

Mi chiamo Matteo, ho 5 anni e oggi con mia mamma e mio papà siamo stati a Bardonecchia.

I poliziotti del Commissariato, non riuscendo a rintracciare gli autori del furto, hanno deciso di fare una colletta e di ricomprare il robot al piccolo

Devo segnalarvi un fatto spiacevole: mi è stato rubato un giocattolo, era sullo sdraio. (TorinoToday)

La notizia riportata su altri giornali

Condividi. I poliziotti del Commissariato, non riuscendo a rintracciare gli autori del furto, hanno deciso di fare una colletta e di ricomprare il robot al piccolo. (ValsusaOggi)

Gli agenti, dopo una colletta, gliene hanno regalato uno identico . Cominciava così la letterina che il piccolo Matteo, di 5 anni, aveva fatto pervenire al Commissariato di Bardonecchia (Torino) per segnalare "un fatto spiacevole": la scomparsa del suo giocattolo preferito, un piccolo robot con le ali. (La Sicilia)

Inizia così la lettera che Matteo, un bambino di 5 anni ha spedito agli agenti del commissariato di Bardonecchia, in provincia di Torino, per denunciare lo smarrimento del suo giocattolo. (Fanpage.it)

Bambino di 5 anni perde il suo giocattolo preferito e scrive una lettera alla polizia

Questa storia a lieto fine è stata raccontata dall'agente Lisa, l'avatar social della polizia si Stato. "Stanotte non ho chiuso occhio perché mi manca il mio giocattolo", precisa Matteo (lui detta,la mamma scrive). (La Repubblica)

A distanza di poche settimane, nei giorni scorsi, quando Matteo è tornato a Bardonecchia, si è recato presso il commissariato di Bardonecchia per sapere se le indagini erano andate a buon fine. (La Stampa)

Nella lettera, scritta in stampatello dalla madre e firmata dal bimbo, veniva fornita anche la descrizione del giocattolo: «le ali si aprono, parla ma ha le pile scariche, e sotto il piede c'è scritto Matteo ma ora è un pò scolorito». (leggo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr