Il Pil italiano crolla del 12,4% nel secondo trimestre: il Covid lo porta ai minimi dal 1995

Il Pil italiano crolla del 12,4% nel secondo trimestre: il Covid lo porta ai minimi dal 1995
la Repubblica la Repubblica (Economia)

In, dato fresco di uscita, il secondo trimestre si è chiuso con un calo del 13,8% congiunturale, a seguito del -5,9% (dato rivisto al ribasso) del primo periodo dell'anno.

I mesi primaverili hanno rappresentato il punto di minimo del ciclo, che vedrà un rimbalzo (ma solo parziale) nel trimestre estivo".

Se ne è parlato anche su altre testate

Il Pil ha fatto registrare nel II trimestre il valore più basso dal primo trimestre 1995, periodo di inizio dell'attuale serie storica: il calo è stato del 12,4% congiunturale cioè rispetto al I trimestre, e del 17,3% in termini tendenziali cioè rispetto al II trimestre del 2019. (AGI - Agenzia Italia)

Peggio di noi Francia (-13,8%) e Spagna (-18,5%) Leggi su corriere. CottarelliCPI : Lo stesso giorno in cui il PIL degli Usa cade del 33% annualizzato nel Q2 Trump si chiede se sia il caso di rinviar… - istat_it : Secondo la stima preliminare, nel secondo trimestre 2020 il #Pil registra -12,4% rispetto al trimestre precedente e… - sole24ore : Pil Italia crolla del 12,4% nel secondo trimestre. (Zazoom Blog)

Il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, parla di «una flessione meno grave di quanto atteso dalla maggior parte delle previsioni». Dal lato della domanda, vi è un contributo negativo sia della componente nazionale (al lordo delle scorte), sia della componente estera netta». (La Stampa)

Economia Gualtieri: calo meno grave delle stime di La ricchezza prodotta in Italia nel secondo trimestre è diminuita di 50 miliardi di euro rispetto ai primi tre mesi del 2020, passando da 406 a 356 miliardi. (Gooruf)

Il Pil dell’Italia nel secondo trimestre 2020 crolla del 12,4% sul trimestre precedente e del 17,3% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. La caduta registrata dal Pil nel secondo trimestre «è la sintesi di unadiminuzione del valore aggiunto in tutti i comparti produttivi, dall’agricoltura, silvicoltura e pesca, all’industria, al complesso dei servizi». (Corriere della Sera)

Nel confronto con il trimestre precedente, il valore del Pil italiano nel secondo trimestre del 2020 risulta essersi ridotto di oltre 50 miliardi di euro. Italia in recessione tecnica. Questi drammatici dati, peggiori di quelli inizialmente previsti, hanno ulteriormente confermato che l’Italia è in recessione tecnica. (Ultim'ora News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr