Vendere o comprare BTp dopo l’ultima riunione della BCE?

Vendere o comprare BTp dopo l’ultima riunione della BCE?
InvestireOggi.it ECONOMIA

Comprare BTp tra reflazione, ripresa e BCE?

Ha confermato l’attuale ritmo di acquisti di bond con il PEPP, impegnandosi a tenerlo inalterato “per il prossimo trimestre”.

E’ tornata l’ora di comprare BTp o è arrivato il momento definitivo di vendere?

Comprare BTp sarebbe la risposta logica a un ambiente macro migliorato per l’Italia, unitamente ad acquisti di bond elevati anche nei prossimi mesi. (InvestireOggi.it)

Su altre fonti

Nel dettaglio il tasso del Btp a 3 anni è sceso a -0,22% da -0,06% (asta dello scorso 13 maggio) e quello del Btp a 7 anni è calato allo 0,46% dallo 0,69% dell’asta di maggio. Il rendimento del Btp a 20 anni (scadenza 1 marzo 2041) si è invece attestato all’1,55% (LaPresse)

Infine agli hedge fund è stato allocato il 5,9% dell’ammontare complessivo. Il collocamento è stato effettuato tramite la costituzione di un sindacato composto da BNP Paribas, Crédit Agricole Corp. (Milano Finanza)

Lo spread è in leggero incremento a 111 punti base. Andamento poco mosso per il Bitcoin, che segna 36.078 dollari (-0,27%), mentre l'Ethereum sale a 2.788 dollari (+2,46%) (Milano Finanza)

Tesoro: ecco i dettagli del collocamento del nuovo BTP a 10 anni con cedola annua dello 0,95%

Alla scadenza, il BTp 2051 vi sarebbe rimborsato a 100, cioè a un prezzo superiore a quello sborsato per acquistarlo oggi. Vero è, però, che il BTp 2051 è risalito di oltre il 5% nelle ultime tre settimane, in linea con gli altri bond longevi (InvestireOggi.it)

Secondo le attese degli economisti della banca milanese, oggi il Tesoro avrebbe potuto ampliare l'operazione a 12 miliardi di euro. Anche in questo caso Mizuho vedeva in mattinata il fair value del nuovo bond italiano da tre a quattro punti base sopra il rendimento dell'attuale benchmark all'agosto 2031 (Milano Finanza)

Completa Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi di cui alla presente pagina ai sensi dell'informativa sulla privacy La restante quota dell’emissione, pari al 5,4%, è stata collocata al di fuori dell’Europa, in particolare nel Nord America (2,3%) ed in Asia (3,1%). (Finanzaonline.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr