Nuova variante Omicron 5: cosa sapere

Nuova variante Omicron 5: cosa sapere
Gruppo San Donato SALUTE

Con l’insorgenza della nuova variante Omicron BA.5 e la ripresa dei contagi seppur con una sintomatologia molto più lieve, il punto interrogativo sulle sorti della diffusione del virus nei prossimi mesi ha riacceso il famoso campanello d’allarme che, per un breve periodo, avevamo tenuto spento.

La contagiosità della nuova variante Omicron 5. “Eravamo già in pre allerta per un rialzo dei contagi in autunno, ma la presenza di questa nuova variante Omicron BA. (Gruppo San Donato)

Ne parlano anche altre testate

"Al momento in ospedale ci sono 32 ricoverati perché positivi al tampone. "Al di là degli allentamenti, sacrosanti, delle restrizioni, dobbiamo ricordarci che il virus segue le sue vie di trasmissione a prescindere dai decreti. (il Resto del Carlino)

Covid rialza la testa, in corso ondata estiva Omicron 5. Covid rialza la testa, in corso ondata estiva Omicron 5. Covid rialza la testa, in corso ondata estiva Omicron 5. Il covid rialza la testa. In corso un’ondata estiva di nuovi positivi complice la variante Omicron 5 più contagiosa. (TV2000)

La variante Omicron 5 del virus SarsCoV2 «può avere la capacità di sfuggire anche alla quarta dose di vaccino». Omicron 5, Bassetti contro Pregliasco: «Non so come fa a fare previsioni sul picco a fine luglio». (ilmattino.it)

«Covid, la possibilità che dai grandi concerti possano nascere focolai è concreta»

Ma mentre il dato ufficiale parla di 600 mila positivi, gli esperti avvertono che potrebbero essere molti di più. Omicron 5 è quindi in grado di bucare la protezione dei vaccini ed è più facile la reinfezione. (Open)

Omicron 5, i sintomi. Cascio spiega: “Tutto inizia con il mal di gola, il primo, vero sintomo che qualcosa non va. Omicron 5, incubazione e quanto dura. L’incubazione è ormai scesa a 2-3 giorni, ma la positività per Omicron 5 è meno duratura di quella alle sottovarianti precedenti, anche dopo meno di una settimana ci si negativizza. (Quotidiano di Sicilia)

La possibilità che dai grandi concerti di questi giorni possano nascere focolai è concreta» Ma un po’ di preoccupazione c’è per i non vaccinati, per gli immunocompromessi e per fragili e anziani. (Corriere Fiorentino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr