Palermo, anziani picchiati e insultati in una casa di riposo: «Ti prendo a bastonate, ti ammazzo a legnate»

Palermo, anziani picchiati e insultati in una casa di riposo: «Ti prendo a bastonate, ti ammazzo a legnate»
Il Messaggero INTERNO

È ai domiciliari così come i suoi assistenti: Maria Grazia Ingrassia, 56 anni, Carmelina Ingrassia, 52 e Mariano Ingrassia, 63

Un'anziana signora ospite della casa di riposo telefona e racconta degli insulti e delle violenze.

Otto anziani sono stati insultati e sottoposti a violenze in una casa di riposo a Palermo, in viale Lazio 129, nel centro città.

La telecamera nella casa di riposo ha registrato tutto. (Il Messaggero)

Se ne è parlato anche su altre testate

Dal profilo collegato all'utenza di uno dei partecipanti, un coetaneo della vallata, era partito all'indirizzo dell'intero gruppo un video pedopornografico raccapricciante, con un rapporto sessuale promiscuo, tra più bambine e bambini, verosimilmente girato in Sud America. (Yahoo Notizie)

Sono stati notificati gli arresti domiciliari alla presidente dell’associazione che gestisce la struttura, Vincenza Alfano, 28 anni, e agli assistenti, Maria Grazia Ingrassia, 56 anni, Carmelina Ingrassia, 52 e Mariano Ingrassia, 63. (La Repubblica)

La denuncia. Tutto è nato da una richiesta di aiuto telefonica che una anziana ospite della casa di cura ha fatto a un laboratorio di analisi palermitano. Al centralinista diceva, piangendo, di essere trattata "peggio di un cane", di essere stata legata. (Sky Tg24 )

Botte e insulti agli anziani Il video che inchioda i gestori di una casa di riposo lager

Gli inquirenti li accusano di maltrattamenti, lesioni personali e di violazioni in materia di tutela della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro Sono quattro le persone arrestate dalla Guardia di Finanza nell'ambito dell'indagine che ha accertato gravi episodi di maltrattamento degli anziani ospiti della casa di riposo di Palermo "I nonnini di Enza". (Giornale di Sicilia)

"Un vero e proprio regime di vita mortificante ed insostenibile, fatto di continue ingiurie e minacce ("ti prendo a bastonate, t'ammazzo a legnate", "cosa inutile, prostituta…devi buttare il sangue qua e devi morire", "tanto se muori che mi interessa"), e violenze fisiche (calci, schiaffi, strattonamenti, nonché intimidazioni per costringere gli anziani a stare seduti)", dicono le Fiamme gialle. (IL GIORNO)

Quattro persone sono state arrestate per maltrattamenti, lesioni personali e violazioni in materia di tutela della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro. In meno di due mesi sono state, infatti, registrate decine di episodi di vessazioni e angherie attuate sistematicamente a danno degli ospiti, costretti a vivere in uno stato di costante soggezione e paura (l'Adige)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr