Borsa: Asia debole dopo Fed, male Hong Kong e Sidney

La Sicilia ECONOMIA

Il rialzo dei tassi da parte della Federal reserve e il timore che la stretta monetaria prosegua, ha appesantito tutti i mercati azionari asiatici e dell'area del Pacifico, con Hong Kong penalizzata dalla scelta obbligatoria di aumento dei tassi sul dollaro locale legato a quello statunitense. La Borsa dell'ex colonia britannica si avvia infatti alla chiusura in ribasso di circa due punti percentuali, mentre Tokyo (-0,4%) resiste dopo la scelta della Banca centrale giapponese di non variare la politica monetaria con conseguente crollo dello yen ai minimi da 24 anni. (La Sicilia)

Su altri giornali

Borse Cina: chiudono in calo dopo la Fed, Hong Kong la peggiore (-1,6%) (Il Sole 24 ORE)

MILANO, 22 SET - Il rialzo dei tassi da parte della Federal reserve e il timore che la stretta monetaria prosegua, ha appesantito tutti i mercati azionari asiatici e dell'area del Pacifico, con Hong Kong penalizzata dalla scelta obbligatoria di aumento dei tassi sul dollaro locale legato a quello statunitense. (Tiscali Notizie)

L'oro cede lo 0,36% a 1.677 dollari per oncia, mentre il petrolio Wti americano sale dello 0,34% a 85,4 dollari il barile complice la fine di alcuni lockdown in Cina a partire da oggi. (Milano Finanza)

L'Autorità monetaria dell'ex colonia ha alzato i tassi di 75 punti base, al 3,5%, con effetto immediato e di pari passo alla misura adottata dalla Fed, portando il costo del denaro nel mercato locale al livello più alto dalla crisi finanziaria del 2008. (La Sicilia)

Borse Cina: chiudono in calo per Fed, Shanghai -0,66%, Hong Kong -1,2% (Il Sole 24 ORE)

L'Autorità monetaria dell'ex colonia ha alzato i tassi di 75 punti base, al 3,5%, con effetto immediato e di pari passo alla misura adottata dalla Fed, portando il costo del denaro nel mercato locale al livello più alto dalla crisi finanziaria del 2008. (Trentino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr