Covid-19, nuovo protocollo sport: Comitato Tecnico Scientifico approva

Altri dettagli:
Inter-News SPORT

Dopo l’approvazione le regole saranno operative. VIA LIBERA – Il nuovo protocollo anti Covid-19 per gli sport di squadra, quindi anche il calcio, stipulato nella conferenza Stato-Regioni grazie alla collaborazione tra FIGC e Governo (vedi articolo), ha trovato l’approvazione del Comitato Tecnico Scientifico.

Dopo il via libera, le nuove regole per arginare l’epidemia e consentire ai campionati di proseguire con regolarità diventano operative

Il nuovo protocollo anti Covid-19 per gli sport di squadra ha avuto il via libera del Comitato Tecnico Scientifico. (Inter-News)

Se ne è parlato anche su altri giornali

A Radio Marte nel corso della trasmissione "Si gonfia la rete" è intervenuto il Professor Walter Della Frera, membro della commissione medico-scientifica FIGC in rappresentanza dell’AIC: "Nuovo protocollo? Il problema principale era la non uniformità delle decisioni delle ASL. (Tutto Napoli)

BLOCCO SQUADRA – La principale novità è quella che vede il blocco della squadra solo se i contagi superano il 35% del gruppo degli atleti. Ecco di seguito come funziona e le principali novità. VIA LIBERA – Il nuovo protocollo anti Covid-19 per il calcio e tutti gli sport di squadra professionistici è passato al vaglio del Comitato Tecnico Scientifico, che ha approvato il testo. (Inter-News)

Si cerca, di fatto, di limitare il potere delle ASL e avere una gestione uniforme dei vari casi che andranno a presentarsi. Si può inoltre giocare regolarmente con casi di positività fino al 35% della rosa totale (Cagliari News 24)

Sott. Ministero Salute: "Con il nuovo protocollo è cancellata la confusione tra Lega, Asl e Tar"

Dopo un avvio non esaltante, il campionato degli Spurs è radicalmente cambiato con l’arrivo dell’ex Juve in panchina. L’avventura di Antonio Conte al nord di Londra, sponda Tottenham, potrebbe essere ai titoli di coda. (Europa Calcio)

Abbiamo cercato di condividere un protocollo con regole precise in base al quadro epidemiologico del momento. La storia ci ha insegnato che sono sorte delle criticità nel passato, per questo l'esigenza del nuovo protocollo. (Tutto Napoli)

Se inizialmente si era detto che sarebbero bastati 13 calciatori, portiere incluso e Primavera compresi, per scendere in campo, ci si è poi resi immediatamente conto di un problema: l’eventuale influenza delle Asl. (Calcio Atalanta)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr