Galassi (A.P.I.): «I costi esorbitanti dell’energia rischiano di strozzare la ripresa delle PMI!»

MI-LORENTEGGIO.COM. INTERNO

Inoltre, anche il gas, almeno fino alla primavera 2022, costerà quattro volte tanto».

Si tratta di un dato circa quattro volte superiore a quello che stanno pagando le nostre imprese oggi.

sta monitorando con grande preoccupazione l’escalation congiunturale dei prezzi del gas e dell’energia, che oramai sono sempre più insostenibili.

Vanno fatte delle scelte di politica energetica decisive, altrimenti i costi dell’energia proseguiranno nel moltiplicarsi rischiando di strozzare la ripresa delle PMI, che si trovano già in una fase molto delicata»

Paolo Galassi – Togliere circa 25 €/MWh di oneri aiuta ma non risolve, soprattutto per le aziende energivore per le quali erano già ridotti. (MI-LORENTEGGIO.COM.)

Ne parlano anche altre testate

I carabinieri setacciano il passato torbido della vittima, uomo del clan Barbaro e Papalia, già condannato per droga Proprio di fianco alla scena del delitto si apre il parco Spina Azzurra, il più grande e frequentato di Buccinasco. (Il Giorno)

Questo dimostra che le mafie nel comune di Buccinasco sono una realtà; per questo noi dobbiamo continuare, come amministrazione, a combattere e a vigilare, perché la situazione in città non può essere considerata sotto controllo". (Corriere TV)

Ma la mafia qui, a Buccinasco, tristemente ribattezzata come "Platì del Nord", la mafia esiste. Sempre a Buccinasco è stato arrestato lo scorso anno Agostino Catanzariti, braccio destro dei Papalia, evaso dai domiciliari condannato per estorsione, falsa testimonianza, spaccio e associazione. (IL GIORNO)

Lo Stato non mostri debolezza perché le mafie ne approfittano perseguendo come fine ultimo l’alternatività alle istituzioni più del profitto”. Non si può continuare a parlare di smantellamento del carcere ostativo, di concessione dei permessi premio in assenza di collaborazione con la giustizia perché questi sono tutti messaggi di debolezza delle istituzioni. (MI-LORENTEGGIO.COM.)

E' stato colpito una prima volta, poi una volta terra il passeggero del mezzo sarebbe sceso e lo avrebbe freddato sparandogli alla testa. Dai primi rilievi della sezione investigazioni scientifiche dell'Arma sono almeno 4 i proiettili esplosi. (La Repubblica)

La vittima usava telefono criptato di Ilaria Carra. (ansa). Indagini serrate dei carabinieri sull'esecuzione avvenuta in pieno giorno dell'ex boss della droga, che era ai domiciliari e aveva una malattia allo stadio terminale (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr