Borse Ue deboli in avvio. Giù euro e sterlina, gas sotto i 200 euro

Il Sole 24 ORE ECONOMIA

Partenza debole per le Borse europee , dopo i cali della vigilia limitati comunque dall'intervento della Bank of England . La BoE ha frenato l'ondata di vendite sull'azionario annunciando un sostegno al mercato dei titoli di Stato, affossati dal maxi piano fiscale annunciato dal Governo di Liz Truss. Dopo un tentativo di recupero, torna a perdere terreno la sterlina . Non basta a incoraggiare gli investitori neanche la chiusura al rialzo di Wall Street, con Dow Jones e S&P500 che hanno interrotto la sequenza di sei sedute negative di fila. (Il Sole 24 ORE)

Su altri media

Crolla Mps, con il titolo in asta di volatilità (-16%) e l'aumento di capitale che si fa sempre più complicato, affondano anche Stellantis (-5,8%) e Pirelli (-5,6%), con le auto peggior comparto in Europa. (Gazzetta del Sud)

Londra è sempre la più debole (-0,3%) mentre la neo premier Liz Truss è alle prese con la sua prima riforma, quella fiscale, che non ha convinto il Fondo Monetario. Milano sale dello 0,66%, Francoforte dello 0,47% e Parigi dello 0,56%. (Tiscali Notizie)

Locatelli Juventus Arsenal. Per ragioni di bilancio però il suo futuro non è del tutto certo. Da quando è arrivato a Torino però i suoi numeri sono in netto calo. (SpazioJ)

Borsa: Europa tenta rimbalzo dopo il giovedi' nero, +1% Milano (RCO) (Il Sole 24 ORE)

Borsa: calo rendimenti bond tiene a galla indici Ue, +0,8% Milano (Il Sole 24 ORE)

L’indice azionario di riferimento della borsa di Milano, che ieri ha chiuso in calo del 2,4% a 20.352 punti, ai minimi dal novembre 2020, segna dopo i primi minuti di scambi un rialzo dello 0,92% a quota 20.539 punti. (Finanzaonline.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr