Università, "Studenti contro il Green Pass": «Non pagheremo la retta». Silenzio dai vertici di ateneo

VeneziaToday INTERNO

I più invece non hanno fatto una piega e non si pongono il problema della garanzia al diritto allo studio ma solo della sicurezza.

Impossibile. Anche volendo sottostare al green pass, spiegano, è impossibile reggere il ritmo tampone: «Per noi studenti il tampone non è comunque sostenibile economicamente: il prezzo minimo si aggira sui 15 euro, impossibile farne tre a settimana.

Le malattie fanno parte della vita, però: non si può avere mai il 100% della sicurezza, bisogna conviverci

Non potranno entrare nelle aule universitarie se non provvisti di green pass ma anche qualora lo fossero non è detto che troverebbero posto perché gli spazi sono stati portati, di fatto, al 50% della loro capienza. (VeneziaToday)

Ne parlano anche altri giornali

Non mi sembra che ci sia preoccupazione sul green pass I professori che trovano uno studente senza Green pass, ha aggiunto Messa, “lo fanno uscire, è un po’ come sul treno che si scende alla stazione successiva”. (Virgilio Notizie)

Massimo Galli vs sindacati/ "La pandemia non si risolve a colpi di tampone". Se uno studente sarà sprovvisto di Green Pass sarà invitato a uscire e, sulla multa da 400 euro prevista, il ministro ha dichiarato: “Il responsabile del rispetto delle regole è il rettore. (Il Sussidiario.net)

Discorso diverso, invece, per docenti e personale universitario, a cui sarà richiesto (e verificato) il possesso del Green pass singolarmente. Verranno effettuati a tappeto? (QuiFinanza)

Lo spirito delle norme sull’obbligo di green pass è chiaro, è quello di insistere sul vaccino per tornare in presenza”. “Lo sbarramento deve comunque restare perché non si possono attivare corsi per 70mila studenti” (L'HuffPost)

La. di Angelica Malvatani. È una università a tutti gli effetti il Conservatorio, una realtà ricca e variegata che però, come tutte le università, deve sottostare alle regole sul Green pass. Il primo problema riguarda gli studenti, abbiamo fascia di studenti minorenne, compresa tra i 12 e i 18 anni. (il Resto del Carlino)

Per maggiori informazioni basta contattare il centro Libera Mente di Chieti al 2801729282 I giovani avranno a disposizione uno spazio in cui esprimere le loro emozioni e lavorarle attraverso la reciprocità. (ChietiToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr