Antonino Tramontana eletto Presidente di Unioncamere Calabria

Antonino Tramontana eletto Presidente di Unioncamere Calabria
Corriere di Lamezia INTERNO

Il nostro lavoro dovrà accompagnare le imprese verso la ripresa, aiutandole ad uscire da questa fase critica legata all’emergenza da Covid 19.

Advertisement. Advertisement

1 min, 12 sec. LAMEZIA TERME – Antonino Tramontana, Presidente della Camera di Commercio di Reggio Calabria, è il nuovo Presidente di Unioncamere Calabria – l’Unione Regionale delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura della Calabria – eletto nel corso della seduta di Giunta camerale regionale tenutasi lo scorso 23 novembre presso la sede di Lamezia Terme. (Corriere di Lamezia)

Ne parlano anche altre testate

Agli arresti domiciliari sono finiti, tra gli altri, il presidente della Provincia Antonio Di Maria, il sindaco di Buonalbergo Michelantonio Panarese e ancora Antonello Scocca, Mario Del Mese, Angelo Carmine Giordano, Giuseppe Della Pietra e Raffaele Pezzella (Agenda Politica)

Ai domiciliari il sindaco di Buonalbergo, Micheleantonio Panarese shadow. Il presidente della Provincia di Benevento, Antonio Di Maria. Otto persone arrestate (ai domiciliari) e dieci con il divieto di contattare la pubblica amministrazione: sono 18 le persone coinvolte - tra imprenditori, pubblici ufficiali, professionisti e politici - nella maxi inchiesta sugli appalti truccati alla Provincia di Benevento. (Corriere del Mezzogiorno)

E’ indagato per turbativa d’asta il presidente della provincia di Benevento Antonio Di Maria, finito questa mattina agli arresti domiciliari nell’ambito di una inchiesta della procura sannita sugli appalti nelle province di Benevento e Caserta e nel Comune di Buonalbergo. (PUPIA)

Appalti truccati, arrestato il presidente della Provincia di Benevento

Tra gli altri, anche il sindaco di BuonAlbergo Michelantonio Panarese. Tra loro anche il presidente della Provincia di Benevento, Antonio Di Maria, per il quale il reato contestato è turbativa d’asta. (CasertaCE)

Otto persone, tra cui il presidente della Provincia di Benevento Antonio Di Maria e il sindaco di Buonalbergo, Michelantonio Panarese (che è anche un funzionario dell’Ente Provincia), sono finite ai domiciliari mentre per altre dieci, professionisti funzionari e imprenditori, è scattata l’applicazione di misure interdittive per dodici mesi del divieto temporaneo di contrattare con la pubblica amministrazione nell’ambito di un’inchiesta avviata dalla Procura su alcuni appalti truccati. (Stylo24)

L’inchiesta, in particolare, riguarda 11 procedure pubbliche di appalto indette e/o gestite dalla Provincia di Benevento, dalla Provincia di Caserta e dal Comune di Buonalbergo. Nello stesso provvedimento del giudice è stato poi adottato per dieci professionisti, tutti della provincia di Benevento, il divieto temporaneo di contrattare con la pubblica amministrazione. (ilgiornalelocale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr