Astm si allinea al valore dell’Opa, boom a Piazza Affari del titolo a +27%

Astm si allinea al valore dell’Opa, boom a Piazza Affari del titolo a +27%
Yahoo Finanza ECONOMIA

La freschezza, spiega Zinner, “è la caratteristica principale dei prodotti Ringana.

Non vengono impiegate materie prime con componenti animali, nè prodotti o ingredienti derivanti da organismi geneticamente modificati”.

È naturale per noi e fa parte delle nostre azioni quotidiane lavorare per un futuro che sia degno di essere vissuto”

Le parole-chiave, dunque, sono: “no all'uso di oli minerali, no alle microplastiche, no agli Ogm, no ai test sugli animali e sì solo a ingredienti vegani. (Yahoo Finanza)

Su altre fonti

Un processo, quelllo di riorganizzazione, iniziato già due anni e mezzo fa con la costituzione, insieme al fondo infrastrutturale Ardian, della joint venture Nuova Aurelia Finanziaria. Se poi si restringe il cerchio alle prime 10 per volumi, otto hanno avuto come obiettivo finale il delisting della società. (la Repubblica)

È stata, infatti, presentata un’offerta pubblica di acquisto (Opa) volantaria lanciata da Gavio e dal fondo Ardian da circa 1,7 miliardi di euro che prevede il delisting della società. Mentre si guarda ancora al futuro di Autostrade per l’Italia (Aspi) si apre anche il capitolo Astm. (Finanzaonline.com)

Autostrade, Opa a sorpresa di Gavio e Ardian: 1,7 miliardi per il delisting di Astm Offerta a premio del 28,8% sull’ultimo prezzo di venerdì di Redazione Finanza. Offerta a premio del 28,8% sull’ultimo prezzo di venerdì. (Il Sole 24 ORE)

Astm boom: si allinea a prezzo Opa, terzo riassetto dal 2018 per i Gavio

Sul fronte Astm arriva l'offerta lanciata da Gavio e dal fondo Ardian che punta all'uscita della società da Piazza Affari. Non si muove soltanto il tassello Aspi nel risiko delle concessioni autostradali. (la Repubblica)

Astm è riuscita a far prezzo e ad aprire dopo l’annuncio del lancio di un’offerta pubblica di acquisto (Opa) volontaria lanciata da Gavio e dal fondo Ardian da circa 1,7 miliardi di euro che prevede il delisting della società. (Finanzaonline.com)

Un ulteriore passo in avanti, da parte del secondo operatore autostradale italiano - che gestisce 4.594 km di rete nel mondo (in Italia, Brasile e Regno Unito) - nell'ambito di una progressiva riorganizzazione della società controllata dalla famiglia di Tortona. (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr