Chi era Giuseppe Girolamo, morto nel naufragio della Costa Concordia. Cedette il suo posto sulla scialuppa ad una famiglia con due bambini - Positanonews

Chi era Giuseppe Girolamo, morto nel naufragio della Costa Concordia. Cedette il suo posto sulla scialuppa ad una famiglia con due bambini - Positanonews
Altri dettagli:
Positanonews INTERNO

Da tempo la città di Alberobello chiede, fornendo prove e testimonianze, che gli sia riconosciuta la medaglia d’oro al valor civile.

Una richiesta che, però, continua a cadere nel vuoto, come ha denunciato il sindaco Michele Maria Longo, non nascondendo tutta l’amarezza per questa vicenda

Vogliamo tra i tanti ricordare il 30enne Giuseppe Girolamo di Alberobello che si trovava sulla nave come batterista. (Positanonews)

La notizia riportata su altri giornali

Ascolta "IlGiunco. Oggi a distanza di dieci anni da quel disastro, a Giglio Porto dove è giunto per la commemorazione delle vittime del naufragio, De Falco ricorda quella notte parlando di cosa successe in quei minuti e in quelle ore del 13 gennaio 2012 (IlGiunco.net)

Umanamente ho imparato tanto e non passa giorno che il pensiero non vada alle vittime e al dolore delle loro famiglie”, conclude la dottoressa. Ogni abitante del Giglio ha offerto il suo contributo, dando anche un grande supporto ai sanitari e alle Forze dell’Ordine. (IlGiunco.net)

Oggi sto bene, ma sto sempre in "modalità rischio", analizzo le situazioni in cui mi trovo per evitare pericoli, è cambiata la percezione della realtà» Ivana Codoni, superstite della tragedia del naufragio della Costa Concordia ospite a “Oggi è un altro giorno” di Serena Bortone su Raiuno. (leggo.it)

Il sindaco Sadegholvaad: "Oggi il nostro pensiero va a Dayana e Williams Arlotti"

Guarda il video dell'Agenzia Vista "Tutti sull’isola - ha ricordato ancora - aprirono le porte delle proprie case per aiutare i naufraghi, una straordinaria gara di solidarietà che dette il via a una delle più grandi operazioni di soccorso della storia. (Toscana Notizie)

Il gesto di Maurizio Falciani e della sua squadra è stato riportato anche nel libro “Mai più Concordia. Quella notte entrammo nella “pancia” della Costa Concordia, il mare era gelido e scuro, sapevamo che potevamo trovare persone ancora in vita all’interno della parte asciutta. (Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine)

Sulla Costa Concordia, quella notte, era in viaggio anche la famiglia Brolli, originaria di Misano Adriatico. Nel 2018, De Falco venne eletto senatore con il Movimento 5 Stelle e oggi fa parte del Gruppo Misto (RiminiToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr