Covid 19, performance in miglioramento dei casi in Calabria

Covid 19, performance in miglioramento dei casi in Calabria
Approfondimenti:
CatanzaroInforma SALUTE

Sotto la soglia di saturazione i posti letto in area medica e terapia intensiva occupati da pazienti Covid 19.

In materia di vaccinazioni la percentuale di popolazione con ciclo completo è pari al 22,2% a cui aggiungere un ulteriore 21% solo con prima dose.

Infine i 60-69enni con ciclo completo raggiungono la percentuale del 33,5 a cui aggiungere un ulteriore 36% solo con prima dose

Nella settimana 2-8 giugno, per la Calabria, si evidenzia una performance in miglioramento sui casi attualmente positivi di Covid 19 per 100 mila abitanti, 460 (-20,2%), e risultano in diminuzione i nuovi casi rispetto ai sette giorni precedenti. (CatanzaroInforma)

Su altre fonti

In Italia oltre 2,9 milioni di over 60 a elevato rischio di ospedalizzazione e decesso che non hanno ancora ricevuto nemmeno la prima dose di vaccino “Anche gli ingressi giornalieri in terapia intensiva – spiega Marco Mosti, Direttore Operativo della Fondazione GIMBE – scendono da 10 settimane consecutive con una media mobile a 7 giorni di 23 ingressi/die”. (BlogSicilia.it)

La media giornaliera di persone testate per 100 mila abitanti (12 maggio-8 giugno) è pari a 167 (Media Italia 150). I numeri sui vaccini. In materia di vaccinazioni la percentuale di popolazione con ciclo completo è pari al 22,2% a cui aggiungere un ulteriore 21% solo con prima dose. (Gazzetta del Sud - Edizione Calabria)

Nelle ultime 4 settimane il numero di persone testate settimanalmente si è ridotto del 28%, scendendo da 2.614.808 a 1.875.575. Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, lo ripete da settimane nel monitoraggio indipendente sull’epidemia di coronavirus in Italia. (Corriere della Sera)

Gimbe: “In questa fase dell’epidemia per under 50 i rischi di AstraZeneca e J&J superano i benefici”

Nella settimana dal 2 all’8 giugno i nuovi casi di Sars-Cov-2 sono scesi del 31,8% (da 22.412 a 15.288). Un calo percentuale simile a quello registrato per i decessi: -34,9%, con 469 nuove vittime, rispetto alla settimana precedente quando erano state 720. (Open)

"In altre parole – precisa il presidente Cartabellotta – nel quadro epidemiologico italiano delle ultime tre settimane, nelle persone di età inferiore a 50 anni i rischi dei vaccini a vettore virale superano i benefici. (Telenord)

Sono gli effetti della campagna vaccinale, che ora non può in alcun modo rallentare. L'83% di over 60 ha ricevuto almeno la prima dose, anche se pure in questo caso continuano a persistere importanti differenze regionali (Fanpage.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr