02.05 20:09 - Atletica: "World Relays", Italia oro nella 4X400 mista

02.05 20:09 - Atletica: World Relays, Italia oro nella 4X400 mista
Napoli Magazine SPORT

Atletica: "World Relays", Italia oro nella 4X400 mista. Si comincia col botto.

L'Italia è per la prima volta sul gradino più alto del podio delle World Relays, i Mondiali di staffetta, a Chorzow, grazie ad una prova maiuscola della staffetta 4x400 mista di Edoardo Scotti, Giancarla Trevisan, Alice Mangione e Davide Re.

La frazione della siciliana mette di fatto la parola fine alla gara, con Re che riesce ad amministrare il vantaggio e tagliare il traguardo in 3:16.60

Buon via di Scotti, con rimonta nei metri finali sul Brasile che consente a Giancarla Trevisan di partire agganciata alla testa della corsa. (Napoli Magazine)

Se ne è parlato anche su altri media

Cuba è campione del mondo della 4×400. 20.29: Ultimo cambio Cuba, Olanda, Gbr, Italia quinta ma non vicinissima alla zona podio. 20.28: Gbr, Polonia, Cuba, quarta l’Italia!!! Gli azzurri torneranno per le 4×400 che chiuderanno la serata. (OA Sport)

Tocca ad Alice Mangione, che allunga repentinamente e si rende protagonista di una frazione in solitaria. Le donne hanno fatto il vuoto, Davide Re deve soltanto amministrare la situazione con condizioni meteo durissime (temperatura attorno ai 7 °C) e chiude davanti a tutti. (OA Sport)

Vittoria nella batteria (anche in questo caso con miglior crono del turno) per la 4x400 mista (Edoardo Scotti, Giancarla Trevisan, Alice Mangione, Davide Re), che chiude in 3:16.52 (miglior crono mondiale dell'anno). (Runner's World)

World Relays: oro staffetta mista con Davide Re

L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. (OA Sport)

di Redazione Picenotime. lunedì 03 maggio 2021. È stata ufficializzata la commissione tecnica del Comitato regionale FIDAL Marche per il prossimo quadriennio. Un ruolo importante avrà la formazione: prevista l’organizzazione di un corso istruttori, viste le molte richieste pervenute, e quanto prima sarà predisposto il bando (picenotime)

mette di fatto la parola fine alla gara, con Re che riesce ad amministrare il vantaggio e tagliare il traguardo in 3:16.60 (split: 46.29; 52.17; 51.76; 46.38). Buon avvio di Scotti, con rimonta nei metri finali sul Brasile che consente a Giancarla Trevisan di partire agganciata alla testa della corsa. (Liguriasport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr