Un patrimonio per lettori e Paese

Un patrimonio per lettori e Paese
ilGiornale.it CULTURA E SPETTACOLO

Uomini che hanno avuto una visione del mondo chiara, un punto di vista ben definito, una collocazione - nel suo caso nella cultura liberale - senza dubbi e infingimenti, ma che per la loro statura sono diventati patrimonio comune di un Paese.

Ed è probabilmente l'aneddotica il modo più efficace per descriverlo, senza incorrere nella retorica che circonda sempre simili campioni del pensiero.

La vita di Montanelli è costellata di episodi così. (ilGiornale.it)

Su altre fonti

Vita inquieta di un anti-monumento” per Mondadori e Marco Travaglio con “Indro, il 900. La vita spericolata del giovane M. (L'Arena)

Riflessione agrodolce di Indro Montanelli, nato a Fucecchio, morto a Milano il 22 luglio 2001. I quaderni di Indro, a vent’anni dalla morte Un Indro Montanelli riservato, introspettivo. (Corriere della Sera)

Aperto, anzi "molto aperto a miglioramenti tecnici, ma non a stravolgimenti" della riforma, come ripeterà allo sfinimento in conferenza stampa. Nell'articolo si parla di "un misurarsi tra due uomini, Giuseppe Conte e Mario Draghi, e tra due diverse visioni delle cose, del potere. (LiberoQuotidiano.it)

Travaglio: “Cosa direbbe oggi Indro Montanelli? Ha già detto tutto: la politica è una commedia…

Anche per questo è bello sia così viva e corale la memoria del grande toscano. Senza Montanelli la storia di questo Paese non sarebbe stata la stessa, e di certo sarebbe stata peggiore. (il Giornale)

Vent’ anni fa moriva il grande giornalista. Quest’ intervista è tratta dal programma “La storia d’ Italia di Indro Montanelli” realizzata alla fine degli anni Novanta. Si tratta di una serie composta da venti puntate e raccontava i principali fatti italiani dal periodo fascista fino alla crisi del governo Prodi (1997). (Famiglia Cristiana)

anni esatti dalla scomparsa di Indro Montanelli, il 22 luglio 2001, il direttore de il Fatto Quotidiano, Marco Travaglio, presenta il libro su Indro Montanelli nella sua città natale, Fucecchio, in provincia di Firenze: “A chi si chiede ‘cosa direbbe Montanelli oggi’ io risponderei che ha già detto tutto, basta cercare tra i suoi scritti e cambiare i nomi. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr