Speranza: "No a spostamenti tra Regioni in zona gialla, ma pensiamo a zona bianca"

Speranza: No a spostamenti tra Regioni in zona gialla, ma pensiamo a zona bianca
gonews INTERNO

Stop agli spostamenti tra regioni anche in zona gialla. Nel nuovo dpcm, è intenzione del governo confermare il divieto di spostamento anche in zona gialla e vietare l'asporto dopo le 18 dai bar e stabilire l'ingresso in area arancione di tutte le regioni a rischio alto.

Tre punti cruciali per il futuro prossimo dell'Italia sono stati elencati dal ministro della Salute Roberto Speranza nell'informativa alla Camera sulle misure anti-Covid. (gonews)

Se ne è parlato anche su altri giornali

13 Gennaio 2021 12:22. Nuovo Dpcm, le parole del ministro della Salute Roberto Speranza. “E’ intenzione del governo confermare nel nuovo dpcm l’indicazione a poter ricevere a casa massimo 2 persone non conviventi come gia’ avvenuto durante le vacanze di Natale“. (Stretto web)

“Con la campagna vaccinale finalmente si intravede la luce in fondo al tunnel , adesso sappiamo con ragionevole fiducia che il Covid ha i mesi contati e grazie a uno sforzo senza precedenti della comunità scientifica, con i nuovi vaccini sconfiggeremo anche questo virus”. (Il Fatto Quotidiano)

Arriveranno venerdì - secondo quanto si apprende - le ordinanze del ministro della Salute Roberto Speranza con le nuove classificazioni delle regioni per fasce di rischio. Unità, unità, unità». (Il Giornale di Vicenza)

Covid-19, anticipazioni DPCM: 'i prossimi mesi saranno molto difficili'

Confermato anche l’intenzione del Governo di vietare l’asporto dopo le 18.00 per i bar e stabilire l’ingresso in area arancione di tutte le regioni a rischio alto. In area gialla c’è l’ok per la riapertura dei musei. (Zoom24.it)

Prevista area bianca, ma potrà scattare solo con livelli epidemiologici molto bassi". (Leggo.it)

Oggi in diretta alla Camera, il Ministro Speranza ha dato comunicazioni e aggiornamenti in merito all’emergenza da Covid-19. I prossimi mesi saranno molto difficili, non possiamo affrontarli pensando di essere già fuori pericolo”. (Scuolainforma)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr