Pil, Franco: Se Naded conferma rialzo risorse a taglio tasse o spesa pubblica

Pil, Franco: Se Naded conferma rialzo risorse a taglio tasse o spesa pubblica
LaPresse INTERNO

Roma, 7 giu.

Così il ministro dell’Economia, Daniele Franco, in audizione davanti alla commissione Bilancio della Camera sul dl Sostegni bis

(LaPresse) – “La prossima legge di Bilancio sarà costruita sulle indicazioni della Nadef di settembre.

Se la crescita del Pil sarà più ampia, a partità di obiettivo, ci saranno più risorse per tagliare le imposte o per la spesa pubblica, ma questo lo vedremo a settembre”. (LaPresse)

Ne parlano anche altre testate

Dall'altra consentirà di tassare le aziende non solo dove vengono dichiarati i profitti ma in tutti i paesi in cui opera. Stanno impostando un riferimento così basso che le aziende potranno passarci sopra" (DDay.it - Digital Day)

Questo era stato un punto di attrito fra Stati Uniti ed europei: gli americani chiedevano il superamento immediato della digital tax, che colpisce soprattutto le loro aziende Una ristrutturazione del sistema globale di tassazione «che si fa una volta al secolo», l’ha definita il commissario europeo all’Economia Paolo Gentiloni: i ministri delle Finanze del G7, i maggiori Paesi industrializzati, hanno raggiunto a Londra un accordo per introdurre una tassa globale sulle aziende multinazionali di «almeno il 15 per cento». (Corriere della Sera)

La tassazione minima globale sulle multinazionali «aiuterà anche l'economia globale a prosperare, assicurando la concorrenza e incoraggiando i paesi a competere su basi positive». I ministri finanziari del G7 hanno raggiunto un accordo per impegnarsi a introdurre, Paese per Paese, una tassazione minima globale di almeno il 15%. (La Stampa)

Accordo al G7, Facebook: "Bene l'intesa anche se pagheremo più tasse"

Roma, 7 giu. (LaPresse) – “La prossima legge di Bilancio sarà costruita sulle indicazioni della Nadef di settembre. (LaPresse)

Così i ministri dell’economia e finanze presenti al G7 hanno salutato l’accordo raggiunto al vertice di Londra per una riforma della tassazione globale delle aziende, compresi i colossi del web come Amazon e Microsoft, e altre grandi multinazionali. (La Stampa)

"Vogliamo che il processo di riforma della tassazione internazionale abbia successo" conclude Clegg che riconosce come questo "potrebbe significare che Facebook pagherebbe più tasse e in luoghi diversi" (Adnkronos)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr