Assalto a sede CGIL Roma, solidarietà del gruppo PD regionale

BarlettaLive INTERNO

Potersi vaccinare è un diritto per il quale tutti noi ci siamo lungamente battuti e, come dice il Presidente Michele Emiliano, noi spingiamo le persone a vaccinarsi per il bene comune, perché tutti possano sentirsi protetti, per sconfiggere quanto prima un virus che ha piegato il nostro Paese dal punto di vista della salute e dell’economia.

Noi non giustificheremo mai atti inqualificabili come quelli avvenuti ieri, e ci aspettiamo che ci siano delle conseguenze per chi ha fomentato questo scempio, che va contro la democrazia e la libertà. (BarlettaLive)

Su altre fonti

Di fronte a un tale affronto alla democrazia non si può rimanere indifferenti: si tratta dell’ennesima dimostrazione della necessità di agire, oltre che di sconcertarsi. "Possibile Abruzzo esprime piena solidarietà e sostegno alla CGIL e condanna fermamente l’attacco squadrista di matrice fascista compiuto ieri, nove ottobre, ai danni della sede nazionale dell’organizzazione sindacale. (Vasto Web)

cronaca. Per il segretario Maurizio Landini quello di ieri è stato dun attacco fascista e chiede lo scioglimento di tutte le formazioni neofasciste. (TG La7)

Questo dimostra - ha concluso Buscemi - che non c’è spazio per frange fasciste che vogliono portare le lancette indietro di quasi un secolo. "Hanno partecipato numerose associazioni e fatto pervenire messaggi di solidarietà e sostegno all’iniziativa della Cgil - prosegue il sindacato - che lotta contro ogni forma di violenza e attacco alla democrazia ed al mondo del lavoro". (AgrigentoNotizie)

Sulla stessa lunghezza d’onda anche la candidata consigliere a Cuorgnè, Melania Giglio: «Volevamo manifestare la nostra solidarietà alla CGIL ma incredibilmente a Cuorgnè abbiamo trovato solo serrande abbassate. (QC QuotidianoCanavese)

politica. 'Lo Stato reagisca' commenta Landini e annuncia per il 16 ottobre una grande mobilitazione nazionale. (TG La7)

Oggi alle 10, davanti alla sede della Cgil nazionale, è stata convocata l’assemblea generale della Confederazione per decidere tutte le iniziative necessarie per rispondere all’assalto di ieri. Le sedi CGIL di Viterbo e di Civitavecchia oggi sono aperte, così come sono aperte tutte le Camere del lavoro d’Italia in contemporanea con il presidio di Roma, in segno di condanna all’attacco squadrista di ieri, un attacco violento alla democrazia e alla libertà. (TerzoBinario.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr