“Se mi dai buca chiamo Travaglio”/ Chat Picozzi-Palamara: Anm-Csm scandalo senza fine

Il Sussidiario.net INTERNO

«Io una ragazza già dei nostri su cui possiamo puntare ciecamente ce l’ho.

Non so quanti sono i posti disponibili a Palermo ma uno ce lo dobbiamo prendere», avrebbe detto la Picozzi a Palamara tirando poi in ballo niente meno che il direttore del Fatto Quotidiano Marco Travaglio.

Pubblicità. NUOVE OMBRE SU CSM E ANM. Da deus ex machina di intercettazioni e vicende-scandali giudiziari, di colpo Travaglio si trova citato a sua insaputa all’interno della chat tra la Picozzi e Palamara: ebbene, è la procuratrice che avrebbe scritto «Se mi dai buca chiamo Marco Travaglio», con Palamara che la risponde «Mi sta simpatico». (Il Sussidiario.net)

La notizia riportata su altri media

A PUNTATA INTEGRALE SU RAIPLAY. "A Che Tempo Che Fa l'intervento del giornalista Marco Travaglio, direttore de Il Fatto Quotidiano. (Rai)

Io, ad esempio, che ho 200 processi, ogni volta che un magistrato parla male di me, dovrei ricusare tutti i magistrati d’Italia? “In queste intercettazioni non ci sono mai magistrati che parlano dei loro processi. (Il Fatto Quotidiano)

Marco Travaglio: "Evidentemente la pm Annamaria Picozzi avrà voluto fare una battuta, come quelle che fanno i genitori quando dicono ai bambini 'guarda che chiamo l'orco'. (La7)

Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. (Il Fatto Quotidiano)

Vuole assumere direttamente il controllo del partito dei Pm che sta combinando tanti guai e vuole, con i suoi uomini, portare avanti il suo programma politico”. Molto più potere ai Pm, meno potere ai procuratori. (Agenpress)

Palamara intercettato, spunta il direttore del Fatto: terremoto, come spiega questa roba? "Cronista vassallo, burattino della magistratura": caso Palamara, la verità di Filippo Facci su Marco Travaglio (Liberoquotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr