Modena. Vaccini per la scuola Dal 22 febbraio si prenota con il medico di base

Modena. Vaccini per la scuola Dal 22 febbraio si prenota con il medico di base
La Gazzetta di Modena SALUTE

Coinvolti a Modena 15mila tra maestri, professori e bidelli Sarà usato Astrazeneca.

Le somministrazioni da marzo. Dopo professionisti della sanità e over 85, da domani una nuova fascia della popolazione potrà prenotare il vaccino anti-Covid: si tratta del personale scolastico, una platea di circa 15mila persone nel Modenese che potranno riservare il proprio posto e ricevere la somministrazione tramite il medico di famiglia. (La Gazzetta di Modena)

Ne parlano anche altri giornali

21, Castelnuovo R. 10, Castelvetro 10, Concordia 1, Fanano 1, Finale Emilia 5, Fiorano M. 6, Formigine 10, Guiglia 1, Maranello 3, Marano 4, Medolla 1, Mirandola 4, Modena 66, Nonantola 11, Novi 1, Palagano 1, Ravarino 5, San Cesario S/P 2, San Felice S/P 1, Sassuolo 11, Savignano S/P 19, Soliera 6, Spilamberto 5, Vignola 24, Fuori provincia 9. (ModenaToday)

Una guida che incomincia tra i portici caratteristici della "splendide et scandaleuse" Bologna, che prosegue sotto le due torri verso Piazza Maggiore o verso l’Università più antica del mondo occidentale e che termina a Ferrara, “gioiello del Rinascimento nel cuore del delta del Po”. (ModenaToday)

Carpi sui giornali. La Keestrack, che prevede nel proprio piano la riassunzione di 110 degli attuali lavoratori, per bocca del suo amministratore delegato ha fornito più volte assicurazioni in proposito. (Voce di Carpi)

Covid, in provincia 261 nuovi positivi, 166 con sintomi

Roma, 22 feb. (LaPresse) - Il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti, dopo aver ricevuto le rappresentanze sindacati e dei lavoratori Ilva e l’ad di ArcelorMittal, ha incontrato questa mattina al Mise il sindaco di Taranto Rinaldo Melucci e il governatore della Puglia, Michele Emiliano. (LaPresse)

Siamo rimasti chiusi in occasione del primo lockdown per 4-6 settimane ma abbiamo recuperato il tempo perso – continua Massimo Negrini, grande appassionato tra l’altro di moto Harley Davidson – e consegnato i nostri prodotti ai clienti con una settimana di ritardo al massimo Giovanni Medici. (Gazzetta di Modena)

Per Giorgetti si è trattato di “due momenti positivi e costruttivi di una prima fase di conoscenza che sarà veloce ma indispensabile per ascoltare le esigenze dei territori” “Rispetto a un anno fa – prosegue il ministro – sono cambiate molte condizioni e si aprono gli spazi, anche grazie all’intervento dell’Europa, per poter affrontare e finalmente risolvere la vicenda Ilva tutelando la produzione strategica dell’acciaia in Italia con le garanzie per i lavoratori e la tutela dell’ambiente. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr