Coldiretti Vercelli-Biella, peste Suina Africana: adottare subito provvedimento

Coldiretti Vercelli-Biella, peste Suina Africana: adottare subito provvedimento
newsbiella.it INTERNO

Il provvedimento prevede il divieto di ogni attività venatoria, salvo la caccia selettiva al cinghiale, nella zona stabilita come infetta da Peste Suina Africana, ossia 114 Comuni di cui 78 in Piemonte (tutti in provincia di Alessandria) e 36 in Liguria.

“È importante la tempestiva adozione del provvedimento che consente alle attività produttive di continuare a lavorare in sicurezza, fornendo rassicurazioni in merito alle esportazioni”. (newsbiella.it)

La notizia riportata su altri media

Sentimenti condivisi da tutti gli abitanti delle aree inserite nella zona “infetta”, sia dell’Alessandrino che della Liguria. Il Presidente della Provincia sosterrà quindi la richiesta di ristori per tutte le attività danneggiata dalle limitazioni imposte dall’ultimo provvedimento per contenere i casi di peste suina. (Radiogold)

Nell'area stop anche a trekking, mountain bike e alle 'attività di interazione diretta o indiretta con i cinghiali infetti. È allarme Peste suina: dopo lo stop alla caccia a Piacenza e Parma deciso dalla Regione Emilia-Romagna, un provvedimento del Governo vieta la caccia, la pesca e la raccolta di funghi e tartufi nella zona stabilita come infetta. (La Repubblica)

Nella zona stabilita sono vietate le attività venatorie, la raccolta dei funghi e tartufi, la pesca, il trekking, il mountain bike e le altre attività di interazione diretta o indiretta coi cinghiali infetti. (TUTTOBICIWEB.it)

Allerta per la peste dei suini, Coldiretti Mantova: «Contromisure ok»

Sei già registrato o abbonato? ACCEDI Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento Tutti i contenuti del sito 1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi Attiva Ora Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori (Il Mattino di Padova)

Da tempo la Regione Toscana sta monitorando l’evoluzione del pericolo PSA e sta agendo con misure di contenimento. A cominciare dai corsi di formazione organizzati dall’assessorato al diritto alla salute in collaborazione l’assessorato all’agricoltura e le Asl toscane, su base provinciale, rivolte a cacciatori, ATC e polizie provinciali. (La Voce Apuana)

Mentre il pericolo aviaria sembra rallentare, la filiera zootecnica è infatti alle prese con la nuova emergenza Psa (Peste suina africana). L’associazione: «Nel Mantovano una filiera con 1,1 milioni di animali: secondi solo a Brescia Bene le rassicurazioni sulla sicurezza alimentare». (La Gazzetta di Mantova)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr