Autisti costretti ad urinare nelle bottiglie? Amazon si scusa

Autisti costretti ad urinare nelle bottiglie? Amazon si scusa
Sputnik Italia ESTERI

Paying workers $15/hr doesn't make you a "progressive workplace" when you union-bust & make workers urinate in water bottles.

Mark Pocan (@repmarkpocan) March 25, 2021. ​"Pagare i lavoratori 15 dollari l'ora non vi rende un "posto di lavoro progressista" quando vi scagliate contro i sindacati e fate urinare i lavoratori nelle bottigliette d'acqua", aveva twittato il democratico Mark Pocan.

Le scuse del colosso dell'e-commerce sono arrivate dopo che il rappresentante democratico Mark Pocan aveva ripetutamente condannato le dure condizioni di lavoro dei dipendenti di Amazon e gli sforzi dell'azienda contro i sindacati. (Sputnik Italia)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Ed ecco che il gigante dell'ecommerce fondato da Jeff Bezos ammette il primo dettaglio imbarazzante di una gestione del personale su cui bisognerà fare evidentemente delle riflessioni. Quest'ultimo aveva denunciato attraverso i suoi social: "Retribuire i dipendenti con 15 dollari l’ora non vuol dire che si tratti di un posto di lavoro all’avanguardia, soprattutto se li costringi a fare la pipì nelle bottiglie di plastica" (Tiscali Notizie)

In queste ultime settimane sono uscite parecchie notizie non esattamente positive per Amazon, soprattutto dagli Stati Uniti. La storia si è così gonfiata che Amazon è anche stata accusata di aver creato un profilo falso di Twitter per capovolgere la storia. (Tecnoandroid)

Il presidio è stato organizzato dalle sigle sindacali Fim-Cisl, Fiom-Cgil, Uilm, Uglm di Torino a 18 giorni dai licenziamenti che scatteranno il 25 aprile, per ribadire al Governo la richiesta di un tavolo che abbia l’obiettivo di dare continuità al progetto Italcomp In piazza Castello il sit-in a 18 giorni dai licenziamenti che dovrebbero scattare il 25 aprile. (LaPresse)

Amazon ammette: "A volte i nostri autisti fanno pipì nelle bottiglie"

Un’ammissione clamorosa che arriva dopo una polemica sollevata da un tweet di un membro democratico della Camera Usa, Mark Pocan. Iniziate a riconoscere le condizioni di lavoro inappropriate che avete creato per tutti i vostri dipendenti» (Gazzetta del Sud)

Erano però iniziate a trapelare alla stampa USA diverse testimonianze dei dipendenti che confermavano storie di questo tipo, in cui raccontavano di essersi ritrovati costretti a fare pipì in bottiglie di plastica per non arrivare in ritardo al luogo di consegna. (L'agone)

“Sappiamo - ha ammesso Amazon in una nota postata su un blog - che a volte i nostri guidatori possono avere problemi nel trovare la toilette a causa del traffico o a volte perché percorrono strade in zone rurali, e questo specialmente nel periodo della pandemia quando molti bagni pubblici sono stati chiusi”. (L'HuffPost)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr