Omicidio a Voghera: uomo ucciso a colpi di pistola in piazza dopo una lite

Omicidio a Voghera: uomo ucciso a colpi di pistola in piazza dopo una lite
Fanpage.it INTERNO

A sparare un uomo residente a Voghera: la pistola era regolarmente detenuta. Sull'omicidio indagano i carabinieri della compagnia di Voghera, chiamati a ricostruire nei dettagli una tragedia i cui contorni sarebbero già piuttosto chiari

All’inizio sembrava che il 39enne non fosse in pericolo di vita: è morto poche ore dopo essere stato portato in ospedale.

Omicidio a Voghera: uomo ucciso a colpi di pistola in piazza dopo una lite Un uomo di 39 anni è stato ucciso nella notte a Voghera, in provincia di Pavia (Fanpage.it)

Se ne è parlato anche su altre testate

Ma perché, sempre stando al suo racconto, l’assessore, che deteneva un regolare porto d’armi, era a terra? Il silenzio dei testimoni. Non era tarda notte, qualcuno in piazza c’era, soprattutto c’erano i titolari del bar «Ligure». (Corriere Milano)

Voghera, eccesso colposo di legittima difesa: cos'è la nuova ipotesi di reato della Procura. Voghera, l'assessore Massimo Adriatici della Lega arrestato per la morte di un 39enne Così un uomo nei giardinetti davanti al Bar ligure La Versa, in piazza Meardi, a Voghera, in provincia di Pavia, descrive Youns El Boussetaoui. (ilmessaggero.it)

(askanews) - "Sono la sorella di Youns El Boussettaoui ammazzato ieri, gli hanno sparato in piazza davanti a tantissime persone. L'assassino si trova a casa sua, dorme bello riposato. (Tiscali.it)

Omicidio a Voghera, un residente del quartiere: 'Era una vittima del sistema'

Sta di fatto che questa narrazione, come evidenziano Corriere e Fatto, va in contrasto con il concetto di legittima difesa (e dunque anche con l’accusa di eccesso di legittima difesa). E le stessi fonti investigative raccontano di perplessità sul racconto fatto dall’assessore di Voghera (neXt Quotidiano)

Un cittadino straniero di 39 anni, pare di origine marocchina, è stato ucciso con un colpo di pistola in piazza Meardi, davanti a un bar. Quest'ultimo al culmine dello scontro avrebbe estratto la sua pistola regolarmente detenuta e fatto fuoco contro lo straniero. (IL GIORNO)

L'altro giorno ci ho parlato in arabo e mi ha chiesto scusa mentre stava facendo dispetti al bar qui vicino. "Questo è l'uomo, si chiamava Youns Boussetaoui", così Marco Verghi un residente di Voghera mentre mostra la foto del 39enne, di origine marocchina, ucciso a colpi di pistola da Massimo Adriatici, l'assessore alla sicurezza del Comune, in provincia di Pavia (Video - La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr